Il Pd attacca la Giunta: "Un solo Consiglio in 40 giorni". Pizzarotti: 'Raccontate il falso'

Un solo Consiglio comunale in 40 giorni non basta, è troppo poco per un Comune che deve risolvere ancora molte questioni in sospeso. Il Pd torna all'attacco della Giunta Pizzarotti e lo fa per bocca del capogruppo in Consiglio comunale Nicola Dall'Olio

Un solo Consiglio comunale in 40 giorni non basta, è troppo poco per un Comune che deve risolvere ancora molte questioni in sospeso. Il Pd torna all'attacco della Giunta Pizzarotti e lo fa per bocca del capogruppo in Consiglio comunale Nicola Dall'Olio. Il tema è quello del continuo rinvio delle sedute consiliari: "Non ci sono delibere sufficienti e anche il Consiglio previsto per oggi è saltato - commenta Dall'Olio - eppure ci sono molte questioni di cui bisogna discutere, a partire dal Polo socio sanitario, continuando con Stu Pasubio ed Efsa, per non parlare del capitolo 'Bilancio'. Allora cosa sta facendo questa Giunta? C'è l'immobilismo totale. Commercio, scuola, cultura e commercio non hanno presentato alcun atto e mi chiedo come sia possibile che mentre le famiglie attendono delle risposte l'assessorato per i servizi educativi non abbia nulla da dire".

PIZZAROTTI: 'RACCONTATE IL FALSO'. “In Parlamento -si legge in una nota- con i freschi 7 miliardi regalati alle banche, come a Parma , al Pd piace raccontare falsità agli italiani e ai parmigiani – questo il commento del sindaco Pizzarotti in risposta alla conferenza stampa -. È quasi scontato dirlo, ma da sempre si alternano fasi in cui vengono presentate più delibere e altre in cui se ne presentano meno, sostenere il contrario vuol dire raccontare il falso sapendo di mentire. Allora si può raccontare il falso o dare risposte concrete ai parmigiani. Noi appena un mese e mezzo fa – spiega infatti Pizzarotti – abbiamo presentato il piano delle opere pubbliche: 34 milioni di euro per la città che finalmente, dopo anni, arrivano da un buon lavoro sul bilancio; nel frattempo ci mettiamo a posto con i pagamenti delle opere costruite ieri, continuando a destinare fondi su fondi per il sociale: altro che immobilismo. Mentre a Parma un’azienda rischia di lasciare a casa i suoi lavoratori, il Pd cerca il battibecco a mezzo stampa. Ecco, su questo non lo seguiremo. La città si aspetta altro: risposte, proposte e fatti. L’unico e vero immobilismo che vedo arriva direttamente dal Governo del Pd, che a meno di un mese dalla chiusura del bilancio di previsione non ci ha ancora garantito i 10 milioni di euro che spettano al Comune di Parma. Su questo il Pd non dice niente?”.

"I numeri parlano chiaro: in 40 giorni la Giunta comunale ha prodotto 26 delibere di cui 17 sono di ambito legale, una relativa al premio Sant’Ilario e tre sono atti interni. Ne rimangono solo 5 di indirizzo politico". Non risparmia certo critiche anche il consigliere Massimo Iotti, il quale fa notare che in tema di bilancio l'assessore Ferretti si è "scordato" di far approvare entro il 15 novembre quelli delle società partecipate. Esemplare poi il caso Stu Pasubio sul quale, a pochi minuti dall'inizio della conferenza stampa, interviene il presidente della commissione Urbanistica Roberto Furfaro con un ordine del giorno ad hoc. “Una proposta che - spiega Iotti - rimette in discussione tutti gli accordi precedenti e lo fa dicendo sì a un albergo o residence, a un'ampia superficie di vendita, a un parcheggio interrato al meno due che passa da pubblico a privato e al padiglione Nervi al Comune attraverso la variante urbanistica. Con questo documento l’Amministrazione in pratica certifica di aver approvato un piano che fa perdere 3,8 milioni di euro".

Sul tema interviene anche Dall'Olio che in conclusione precisa: “In questa vicenda servono decisioni rapide ed efficaci. Per noi l'area ex Csac potrebbe diventare un comparto per ospitare progetti di start up come quelli di cui si parla per il palazzo del Governatore. Anche l'Università potrebbe ripensare la collocazione del tecnopolo e portarlo in un pezzo di città tradizionalmente a vocazione produttiva”. Certo, proposte interessanti, ma per discuterle occorrerà che prima o poi torni a riunirsi il Consiglio comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento