Provinciali, accordo di Pizzarotti con il Pd? "C'è solo un dialogo tra Istituzioni"

Pizzarotti: "C'è un dialogo tra Istituzioni che hanno il dovere di rispondere alle aspettative dei loro abitanti, ma nulla è ancora ufficiale, né un "listone", né diverse liste concorrenti tra loro"

Pizzarotti, campagne elettorale per le Provinciali e Pd. Il sindaco Pizzarotti interviene su Faceboook per rispondere alle voci diffuse dalle agenzie di stampa. 

IL POST DI PIZZAROTTI. "Leggo agenzie stampa che scrivono di un mio accordo con il Pd sulle Provinciali. A parte che su 46 sindaci del territorio solo io sono del MoVimento 5 Stelle mentre la maggioranza sono liste civiche (non è un dettaglio), ma è necessario ribattere a chi scrive ma non conosce: da oltre un mese e alla luce del sole come abbiamo più volte abbiamo ribadito, noi sindaci della Provincia - che rappresentiamo un territorio che domani non avrà nemmeno i soldi per spalare la neve sulle strade - stiamo discutendo di una Riforma che non ci piace e che ci è stata calata sulla testa.

E come dovrebbe fare ogni Istituzione che rappresenta le ansie, le aspettative e le speranze dei cittadini - per la precisione 400 mila abitanti - lo facciamo perché è un atto dovuto alla responsabilità: i poteri della Provincia riguardano l'Ambiente, il Territorio, la Scuola Pubblica e la Mobilità, e io non me la sento di dire ai miei cittadini che Parma, il Capoluogo di questa disastrata ma bellissima Provincia, non discute con le altre Istituzioni su come uscire dalla melma del debito, della crisi e del disastro ambientale. Non c'è nessun accordo definito, non c'è nessuna alleanze né un patto tra partiti. C'è un dialogo tra Istituzioni che hanno il dovere di rispondere alle aspettative dei loro abitanti, ma nulla è ancora ufficiale, né un "listone", né diverse liste concorrenti tra loro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ai detrattori della responsabilità, o a chi un giorno criticherà il sindaco di Parma perché dialoga con le altre istituzioni, rispondo che probabilmente loro non hanno né nel cuore né nella testa l'onore e l'onere di rappresentare 190 mila parmigiani, e a nessuno, se non a loro stessi, dovranno rendere conto. Rappresentare una Comunità così vasta vuol dire avere coscienza di rappresentare anche chi non mi ha votato e chi non la pensa come me. E questi cittadini, lo dico chiaro e tondo, non sono meno cittadini degli altri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento