Pizzarotti sul governo Renzi: "Oltre la rottamazione ci sono i soliti nomi"

"Sarebbe dovuto essere -scrive Pizzarotti su Facebook- un governo con una porta chiusa al passato e una aperta al cambiamento. Ora invece sappiamo che oltre la rottamazione ci sono i soliti nomi"

"Sarebbe dovuto essere -scrive Pizzarotti su Facebook- un governo con una porta chiusa al passato e una aperta al cambiamento. Ora invece sappiamo che oltre la rottamazione ci sono i soliti nomi. Svelato il trucco a Parma si continua comunque dritti come un treno: ora sempre più convinto che il cambiamento parta dal basso, dalle nostre città e dai nostri cittadini. Da questo governo mi aspetto che in tempi brevi trovi delle risposte per i bilanci dei comuni, altrimenti questo balletto di poltrone lo pagheremo tutti molto salato. I servizi sociali, la scuola e le famiglie non possono aspettare questi giochetti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento