Cronaca

Sgarbi contro il sindaco Pizzarotti: "Ha fatto insinuazioni inaccettabili"

Dopo le polemiche degli scorsi giorni il critico ha annunciato che presenterà una querela per diffamazione nei confronti del sindaco per un tweet in risposta alle offese del critico d'arte

Finirà di fronte ad un giudice il 'duello a distanza' fra Vittorio Sgarbi e il sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Il critico d'arte ha infatti dato mandato al suo legale di fiducia, l'avvocato Giampaolo Cicconi, di denunciare per diffamazione il sindaco dopo la sua dichiarazione via twitter di ieri sera che recitava: "Certo che leggere insulti da un ex-sindaco di un comune che è stato sciolto per mafia è quantomeno esilarante ".

Pizzarotti aveva replicato così, via social network, alle accuse che Sgarbi gli aveva lanciato durante una conferenza stampa a Montecitorio convocata assieme all'Ente nazionale circhi e dove l'ex sindaco di Salemi aveva dichiarato: "Pizzarotti è diventato sindaco ma non si sa perché: è un passante nominato da un partito inesistente. E' un sindaco che governa inconsapevolmente. Scrive editti e governa, ma non sa nemmeno lui per chi e come".


Oggi l'ultimo atto a colpi di carte bollate. "Ignorando le vicende di Salemi - scrive Sgarbi - ha fatto delle inaccettabili insinuazioni. Io a Salemi ho fatto in soli tre anni quello che lui a Parma non riuscirebbe a fare nemmeno se restasse in carica 20 anni, ridando vita ad una città che la cospirazione di mafia ed antimafia ha oggi riportato allo stato di abbandono, amministrata da tre burocrati pagati dallo Stato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgarbi contro il sindaco Pizzarotti: "Ha fatto insinuazioni inaccettabili"

ParmaToday è in caricamento