menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Plasmon, l'azienda non tratta. Ma i sindacati sperano nell'incontro al Ministero

Dopo la protesta di ieri i sindacati: "Dall'incontro di venerdì al Ministero dello Sviluppo economico ci aspettiamo delle aperture anche nel solco di quanto espresso dal Tavolo Istituzionale"

Lavoratori Plasmom e licenziamenti. Dopo la protesta la vertenza sindacale continua. Ora la parola passa al Ministero, dove venerdì si terrà un incontro con l'azienda che non ha partecipato al confronto locale e nemmeno ad un incontro presso la sede dell'Unione Industriali. "Il Tavolo Istituzionale di Crisi riunito in Provincia di Parma -scrivono i sindacati- a seguito della procedura di licenziamenti collettivi attivata da Heinz-Plasmon per 204 lavoratori in Italia, di cui 36 a Ozzano Taro ha chiesto all'azienda di riconsiderare le proprie scelte, dandosi come obiettivo principale la tenuta dei livelli occupazionali, sia immediati che in prospettiva futura.

Heinz ha una responsabilità etica e morale nei confronti del Paese Italia e dei territori in cui da decenni opera, per questo motivo non può non presentare un piano industriale che dia prospettive di sviluppo a una marchio storico come Plasmon. Oggi i lavoratori hanno dimostrato di crederci, partecipando in massa alle iniziative sindacali. L'azienda ha invece fuggito il confronto, così come l'Unione Parmense degli Industriali. Dall'incontro di venerdì al Ministero dello Sviluppo economico ci aspettiamo delle aperture anche nel solco di quanto espresso dal Tavolo Istituzionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento