PM10, Parma ha già superato i limiti

La nostra città è al sesto posto per i livelli di polveri sottili

L’inquinamento atmosferico è la quarta causa di morte a livello mondiale tra tutti i rischi per la salute dopo ipertensione, cattiva alimentazione e fumo. Secondo il rapporto sui costi sanitari di questo tipo di inquinamento nei centri urbani europei pubblicato da CE Delft lo scorso ottobre, i costi connessi all’alto numero di automobili in circolazione e alla carenza del trasporto pubblico incidono sul portafoglio degli italiani più che nel resto d’Europa. Ricoveri ospedalieri, perdita di benessere, impatti indiretti sulla salute e, quindi, riduzione dell’aspettativa di vita sono i fattori che fanno la somma del costo sociale.
In definitiva, annualmente in Italia ogni cittadino deve pagare 1535 euro di danni indotti dall’aria insalubre.

Allarmante la situazione nella nostra regione. Ripartono infatti numerosi gli sforamenti delle PM10 in Emilia Romagna, che vedono in questo termine del 2020 7 province su 9 sforare il limite massimo dei 35 sforamenti della media nelle 24 ore di 50 µ/m3 di di PM10 (da sito ARPAE aggiornato all’11 novembre 2020):

Provincia

Centralina

Sforamenti

Ferrara

FERRARA - ISONZO / Urbana Traffico

53

Modena

MODENA – GIARDINI / Urbana Traffico

53

Reggio Emilia

REGGIO NELL'EMILIA - TIMAVO / Urbana Traffico

44

Ravenna

RAVENNA - ZALAMELLA / Urbana Traffico

42

Piacenza

PIACENZA - GIORDANI-FARNESE / Urbana Traffico

41

Parma

PARMA - CITTADELLA / Urbana Fondo

39

Rimini

RIMINI - FLAMINIA / Urbana Traffico

38

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento