Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Piazza Garibaldi

Municipale, tra scioperi e proteste si celebrano i 192 anni dalla Fondazione

"Non voglio che una giornata così importante -ha detto Pizzarotti- sia oscurata da altri temi", ha affermato in apertura il sindaco, con un riferimento indiretto alle vertenze in atto. Verrusio: "Il dna dei Vigili è lo spirito di servizio"

Questa mattina la sala consiliare del Municipio ha ospitato la festa per il 192° anniversario di fondazione del Corpo, un anniversario che cade in un momento particolarmente impegnativo per Il Corpo di Polizia Municipale, fondato da Maria Luigia quasi due secoli fa, alle prese con una importante opera di riorganizzazione, che porterà tra l’altro all’istituzione del vigile di quartiere. “Non voglio che una  giornata così importante sia oscurata da altri temi”, ha affermato in apertura il sindaco, con un riferimento indiretto alle vertenze in atto.

“Oggi – ha  ribadito Pizzarotti – è un giorno i cui si deve volare alto, valorizzare quello che voi agenti di Polizia Municipale rappresentate per la collettività. Istituiremo il vigile di quartiere – ha aggiunto – perché il vostro compito è di andare sul territorio, fare sentire ai cittadini il valore della vostra presenza, cambiare in positivo la percezione che i cittadini hanno dei vigili. Sta a voi scegliere l’immagine che volete dare di voi stessi. Gli attestati che consegneremo oggi, e dei quali vado orgoglioso, sono attestati di stima della città per il vostro lavoro”.

“Voglio ringraziare il Sindaco e l’assessore Casa – ha detto la neo – comandante Patrizia Verrusio- per la loro presenza e per la fiducia che hanno riposto nella mia persona affidandomi l’incarico di comandante in un momento in cui le problematiche di carattere socio-economico a livello generale rendono, se possibile, ancora più problematiche le criticità che sta vivendo la città di Parma, amministrazione e cittadini insieme. E’ proprio in questo quadro che emerge la prima caratteristica che deve informare l’attività di ogni dipendente pubblico ma che è insito, direi, nel dna della polizia municipale: lo spirito di servizio”.

Patrizia Verrusio ha quindi elencato alcuni dati al solo scopo di rendere evidente la mole di attività del Corpo di Polizia Municipale: fra questi i 4.639 verbali per eccesso di velocità e i 119.157 per mancato rispetto della segnaletica nel centro abitato, i 26.000 controlli effettuati e i 1.099 incidenti stradali rilevati. Poi ha tracciato le linee che ispireranno la riorganizzazione del Corpo. L’assessore  alla sicurezza Cristiano Casa ha invece richiamato i valori, l’organizzazione e il rispetto dei ruoli come principi fondanti dell’attività del Corpo, ha ricordato che l’Amministrazione ha piena fiducia nella nuova Comandante e ha condiviso con lei tutti gli obiettivi da perseguire.

L’incontro è poi proseguito con la premiazione dell’Associazione Polizia Municipale in Congedo, la consegna delle mostrine agli agenti e graduati promossi e la consegna di attestati al alcuni agenti che si sono particolarmente distinti in azioni svolte nell’anno 2012. In un clima sobrio ma festoso è stato ancora il Sindaco, a conclusione della cerimonia, a lanciare un messaggio di ottimismo: “Spero che la direzione che abbiamo intrapreso sia condivisa da tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipale, tra scioperi e proteste si celebrano i 192 anni dalla Fondazione

ParmaToday è in caricamento