rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca

Piazzale Pablo, la lite e poi la rapina: gli rubano il cellulare e scappano. Denunciati due stranieri

Sul posto la polizia. Nei guai due tunisini di 29 e 24 anni che avevano chiesto la restituzione di una somma di denaro mai prestata. La vittima è un malese 35enne

Controlli straordinari della polizia nel quartiere San Leonardo e centro storico. Denunciati per rapina impropria due stranieri.

Nella giornata di ieri si sono infatti nuovamente svolti i servizi straordinari controllo del territorio, finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e del crimine diffuso.  

Le pattuglie delle Volanti sono state supportate da diversi equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, da  due team di cinofili antidroga della Questura di Bologna nonché da un nucleo specializzato sia della locale Questura che della Polizia Locale, con il compito  di verificare la regolarità  di alcuni esercizi commerciali del centro cittadino.

L’obiettivo è stato quello di sottoporre  gli esercizi commerciali, anche in base alle varie segnalazioni provenienti dalla cittadinanza, a un controllo amministrativo, teso a verificarne la regolarità e, quindi, il rispetto della normativa vigente.

Nell’ambito di tali controlli,  sono stati controllati un  ristorante di via Cocconi e  quattro bar in zona San Leonardo. 

Le attività controllate sono risultate, all’esito di un primo esame, in regola, benché la loro situazione verrà ulteriormente esaminata da parte degli uffici competenti fine di rilevare eventuali infrazioni alla normativa vigente in materia di licenze e somministrazione bevande e alimenti.   ​

Nel corso del servizio sono stati effettuati 3 posti di controllo, nell’ambito dei quali sono state identificate 42 persone, 15 delle quali sono risultate positive alle banche dati in uso alle forze di polizia e sono stati controllati 5 veicoli. 

Inoltre, sempre durante i controlli la Volante è intervenuta in zona Piazzale Pablo a seguito di un a segnalazione per lite tra due stranieri. 

La volante giunta sul posto ha  notato i due soggetti segnalati. Allo scopo di ricostruire l’accaduto i due soggetti sono stati identificati  rispettivamente per un cittadino originario del Mali 35enne e un cittadino tunisino 29enne. Il 35enne, visibilmente scosso e sporco di terra ha riferito di essere stato avvicinato poco prima da due soggetti di origine magrebina uno dei quali presente sul posto,  che gli hanno chiesto la restituzione di un a somma di denaro prestata tempo addietro. Al rifiuto di tale richiesta poiché non vera, i due magrebini hanno cominciato a strattonarlo e uno dei due gli ha sfilato il telefono cellulare, dandosi poi alla fuga.

Ricostruiti i fatti, veniva rintracciato il soggetto che si era allontanato poco prima con il telefono cellulare della vittima. L’uomo è stato riconosciuto  immediatamente dalla vittima come l’autore del furto del cellulare.

Alla luce dei fatti i due soggetti sono stati accompagnati in Questura  per essere fotosegnalati da parte del personale della Polizia Scientifica.  I due uomini sono stati identificati rispettivamente per un cittadino tunisino 29enne con precedenti per immigrazione clandestina e stupefacenti e un cittadino tunisino 24 con precedenti per lesioni violenza privata.

Al termine dell’attività di identificazione i due stranieri sono stati denunciati  in stato di libertà  per il reato di rapina impropria, mentre il cellulare ritrovato poco distante dal teatro del fattograzie all’utilizzo di un’applicazione informatica, è stato riconsegnato alla vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazzale Pablo, la lite e poi la rapina: gli rubano il cellulare e scappano. Denunciati due stranieri

ParmaToday è in caricamento