Legge di stabilità: volantinaggio in Prefettura di Polizia e Vigili del Fuoco

L'iniziativa "per informare i cittadini ed i rappresentanti delle Istituzioni sugli effetti devastanti che la Legge di stabilità, così concepita, apporterà a sicurezza e soccorso pubblico: servizi fondamentali da assicurare ai cittadini"

La Federazione Nazionale della Sicurezza Cisl, con gli altri sindacati dei Corpi di Polizia e dei Vigili del Fuoco, domani, martedì 19 novembre, sotto ogni sede istituzionale, effettuerà uno specifico volantinaggio per informare i cittadini ed i rappresentanti delle Istituzioni sugli effetti devastanti che la Legge di stabilità, così concepita, apporterà a sicurezza e soccorso pubblico: servizi fondamentali da assicurare ai cittadini”.

Lo dichiara Lucio Biggi, Segretario Generale della FNS CISL Parma. “Le scelte effettuate dal Governo sul blocco dei rinnovi contrattuali, della retribuzione e della non copertura del turn over, insieme ai tagli lineari del personale dei Corpi di polizia e dei Vigili del Fuoco- continua Biggi- sono irresponsabili, incoerenti e dannose per il personale tutto e per i fruitori dei servizi in relazione alla crescente domanda di sicurezza, alle emergenze idrogeologiche, sismiche ed ambientali ed alla situazione esplosiva in cui versano le carceri italiane. Da un lato, infatti, queste decisioni affossano i servizi e dall’altro ledono la dignità del personale che quotidianamente mette a repentaglio la propria vita per salvaguardare quella dei cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per tali ragioni- conclude Biggi- vogliamo sensibilizzare la popolazione ed i mass-media su come i rappresentanti politici intendano continuare a tutelare la società e far conoscere la condizione precaria in cui operiamo ed i livelli dei servizi che attualmente, stando così le cose, possiamo e potremo assicurare ai cittadini rispetto alle loro specifiche esigenze ed ai loro 'sacrosanti' diritti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento