Ponte del 2 giugno ai musei del cibo: gita fuori porta tra le eccellenze della provincia di parma

Per il ponte del 2 giugno 2015 le attività del circuito museale dedicato al Parmigiano Reggiano, alla Pasta, al Pomodoro, al Vino, al Salame di Felino e al Prosciutto di Parma non si fermano: i sei Musei del Cibo saranno aperti sabato 30 e domenica 31 maggio, lunedì 1 e martedì 2 giugno 2015 secondo l’orario normale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Per una pausa culturale oltre che enogastronomica, i Musei del Cibo della provincia di Parma sono la meta ideale per tutta la famiglia. Anche per il ponte del 2 giugno 2015 le attività del circuito museale dedicato al Parmigiano Reggiano, alla Pasta, al Pomodoro, al Vino, al Salame di Felino e al Prosciutto di Parma non si fermano: i sei Musei saranno aperti sabato 30 e domenica 31 maggio, lunedì 1 e martedì 2 giugno 2015 secondo l'orario normale (per maggiori informazioni e dettagli è possibile consultare il sito www.museidelcibo.it). Domenica 31 maggio, inoltre, ingresso ridotto per tutti i partecipanti a "Fattorie Aperte", l'iniziativa promossa dalla Regione Emilia Romagna.

L'occasione sarà ghiotta per degustare gli autentici simboli della cultura agro-alimentare della Food Valley. I Musei del Cibo hanno infatti sede in luoghi di interesse storico, scelti per portare avanti quel racconto iniziato secoli fa ed oggi centrale nella vita quotidiana di intere comunità locali che, come una volta, producono e mettono in tavola eccellenti prodotti di qualità riconosciuta a livello mondiale.

Il patrimonio museale attrae ogni anno decine di migliaia di turisti italiani ed europei. Lo stretto legame con il territorio fa dei Musei del Cibo un punto di partenza strategico per visitare anche le altre ricchezze artistiche della provincia di Parma, come i luoghi verdiani, la via Francigena e i Castelli del Ducato.

Scoprire questi luoghi e visitarli durante tutto il ponte del 2 giugno sarà un momento di scoperta per adulti e bambini. Il Museo del Parmigiano di Soragna, quello del Pomodoro e della Pasta che sorgono all'interno della splendida grancia benedettina di Giarola (Collecchio), il Museo del Salame nel Castello di Felino ed il Museo del Prosciutto, sono tutti ospitati in luoghi prestigiosi e affascinanti. A chiudere questo percorso la Cantina dei Musei del Cibo di recente apertura dedicata ai vini e ai prodotti del territorio che trova spazio all'interno dei suggestivi sotterranei e nella ghiacciaia farnesiana della Rocca Sanvitale di Sala Baganza. Il circuito è un viaggio fra tradizione e contemporaneità, un percorso umano, scientifico, tecnologico ma anche un'esperienza memorabile.

Ufficio Stampa Musei del Cibo

Binario Comunicazione

0521 - 1910211

Torna su
ParmaToday è in caricamento