Ponte di Gramignazzo: cominciata bene l’ultima fase dei lavori

Si tratta di sei interventi molto delicati: la sostituzione di giunti e il sollevamento delle travi per riportarle in quota. Il primo è stato compiuto sabato scorso con esito positivo. Se tutto andrà bene, la conclusione dei lavori è prevista per la fine di luglio. Soddisfazione del Delegato Censi

Sono iniziate alle 8,45 di sabato 27 giugno a Gramignazzo i lavori dell’ultima fase del restauro del ponte sul Taro, lungo circa 150 metri, che si trova sulla SP 33 ed è stato chiuso al traffico nel febbraio2014, dopo che si era evidenziato un cedimento della pila centrale.

Si tratta di sei interventi molto delicati: la sostituzione di giunti di dilatazione, che sono irreversibilmente danneggiati, e il sollevamento delle travi che si sono abbassate, per riportarle alla quota originaria. Il primo intervento, compiuto sabato scorso, consisteva nel sollevamento della parte del ponte posta a lato Roccabianca, allo scopo di permettere la sostituzione dei giunti. Alle ore 10 circa è terminata l’operazione, grazie a martinetti per il sollevamento e l'impalcato e' stato alzato di circa 3cm. Si provvederà in seguito a togliere i due appoggi. 

L’intervento ha avuto pieno successo (cosa non scontata) e questa operazione verrà ripetuta successivamente anche per gli altri cinque appoggi. La parte più complessa e delicata avverrà quando si dovranno rialzare le travi che hanno ceduto maggiormente a seguito dell' evento di piena dello scorso anno. Se tutto andrà bene, la conclusione dei lavori è prevista per la fine di luglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ampia soddisfazione esprime il Delegato provinciale Andrea Censi: “Si tratta di un lavoro molto delicato, e grazie alla capacità sia dei progettisti della Provincia sia della ditta, si stanno rispettando anche i tempi di esecuzione preventivati. Ribadiamo l’attenzione costante della Provincia per il Ponte di Gramignazzo, molto importante per la Bassa.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un furgone e sbalzato contro una moto: ciclista 45enne gravissimo

  • A Parma il primo impianto dello stimolatore capace di interrompere i segnali di dolore al cervello

  • Devasta la stazione rischiando di far deragliare un treno: arrestato 21enne tunisino

  • Coronavirus: stato di emergenza prorogato fino al 31 ottobre

  • Incidente sull'Asolana: moto contro un'auto, muore 50enne motociclista

  • Coronavirus, è il giorno 'zero': né decessi, né contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento