menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sovescio, sabato presidio davanti al 'mostro': "Apriamo il Ponte Nord"

Il 'mostro' ambientale ha recentemente ricevuto il Premio 'Macchia nera' di Legambiente e da anni è contestato dai residenti. Gli spazi interni sono vuoti ed inutilizzati. Dopo la 'non inaugurazione' di Pizzarotti le polemiche non sono mai finite

Sabato 13 luglio dalle ore 16 lo Spazio Popolare Autogestito Sovescio promuove un presidio "contro speculazioni e sgomberi" davanti al Ponte Nord, il 'mostro' ambientale, che ha recentemente ricevuto il Premio 'Macchia nera' di Legambiente e che da anni è contestato dai residenti. La mega opera è ancora in corso di completamento: gli spazi interni sono vuoti ed inulitizzati. Dopo la 'non inaugurazione' della giunta Pizzarotti le polemiche sull'opera faraonica, costata 25 milioni di euro, non sono mai finite. 

PONTE NORD: TUTTE LE PROTESTE DEI RESIDENTI 

LA NOTA DEL SOVESCIO. Un mese è passato dallo sgombero dello Spazio Popolare Autogestito SOVESCIO, uno spazio d’avanguardia per tutte quelle persone che non hanno più l’intenzione di sottostare a chi ad ogni costo vuole coprire la nostra terra di cemento con l’intenzione di poterci guadagnare. Anche in questa città la necessità di uno spazio autogestito è fondamentale per poter dare alle gente un punto di riferimento che renda possibile la libera aggregazione e l’organizzazione di iniziative libere dalle logiche istituzionali e di mercato.

In una città in cui la nuova giunta si pone nei confronti del debito con le stesse intenzioni speculative di quelle precedenti, e in nome del tanto agoniato pareggio di bilancio continua a svendere il patrimonio pubblico senza mai vederne l’utilità a scopo sociale. Per questo vi invitiamo a partecipare all’ iniziativa che si terrà sabato presso il Ponte Nord alle ore 16, opera costata 25mln di euro, che doveva risultare come pomposo accesso all’EFSA, fiore all’occhiello della parmigianità in Europa e con l’ambizione di diventare il terzo ponte abitato in Italia. Dopo omai un anno dall’inaugurazione questo spazio risulta ancora chiuso perchè legalmente inagibile per qualsiasi forma di attività. Per questo continueremo a ribadire il diritto alla riappropriazione degli spazi inutilizzati, e non accettiamo di pagare noi per le manie di grandezza dei potenti.

SOVESCIO: SGOMBERATA L'EX SCUOLA DI MARORE 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento