Ponte sul Taro, Fiazza: 'Bene l'accordo tra i Comuni, ora tocca a Provincia e Regione'

Tommaso Fiazza commenta a caldo la stipula della convenzione tra i tre comuni interessati dall'importante opera, che quest'anno festeggia il proprio bicentenario: "Servono otto milioni di euro"

“La firma della convenzione tra i Comuni di Parma, Fontevivo e Noceto per la realizzazione delle opere necessarie al Ponte sul Taro è un passo importante per la messa in sicurezza di questa importante infrastruttura, ora gli enti preposti mantengano le promesse fatte e reperiscano i fondi necessari”.

Tommaso Fiazza commenta a caldo la stipula della convenzione tra i tre comuni interessati dall’importante opera, che quest’anno festeggia il proprio bicentenario: “Servono otto milioni di euro, purtroppo il Ponte è in carico ai Comuni, che non possono permettersi spese così elevate” – spiega il primo cittadino di Fontevivo. 

"E' importante la sinergia tra i comuni affinché si individuino interventi mirati, tra questi anche la passerella ciclo pedonale oggi più che mai necessaria per non rischiare la vita - fa eco il vicesindaco, Matteo Agoletti.  Siamo consapevoli dei limiti imposti dagli enti di salvaguardia del patrimonio, ma crediamo che una soluzione sia possibile". 

Aggiunge poi Fiazza: “Sarà fondamentale l’appuntamento del 10 Maggio in Regione, la speranza è che l’ente di Via Aldo Moro mantenga le promesse di fine dicembre, quando, approvando in modo bipartisan un ordine del giorno proposto dall’esponente parmigiano del Carroccio Fabio Rainieri, si è impegnata ad aiutarci a raccogliere i fondi  per il ripristino della parte esterna e, se necessario, delle fiancate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi, conclude Fiazza, “toccherà anche ai Ministeri preposti, alla Provincia e al governo centrale fare la propria parte, il Ponte sul Taro è un patrimonio di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

  • Coronavirus, a Parma otto nuovi casi: nessun decesso in tutta la regione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

Torna su
ParmaToday è in caricamento