I precari del Regio? Un problema di 'decoro': rimosso lo striscione

Il messaggio "Il Regio è un patrimonio di tutti, non un affare per pochi" capeggiava da tempo di fianco al teatro ed era il simbolo delle proteste dei lavoratori che avevano chiesto la rimozione dei dirigenti

Era il simbolo delle mobilitazioni dei lavoratori precari del Teatro Regio. Lo striscione che capeggiava dal balcone di fianco al teatro con la scritta 'Il Regio è patrimonio di tutti, non un affare per pochi' da ieri non c'è più: un provvedimento burocratico ed applicato in tutta fretta lo ha rimosso. La presenza dello striscione ricordava le recenti proteste dei lavoratori del teatro, in stato di agitazione.

Il Comune di Parma in un lapidario comunicato parla di "ripristino di una situazione di ordine e di decoro urbano".  A fine gennaio l'assemblea dei lavoratori del Teatro Regio aveva chiesto al commissario straordinario Mario Ciclosi la rimozione dei dirigenti. Ma per ora l'unico ad essere rimosso, nel pomeriggio di ieri, è stato lo striscione simbolo della loro protesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento