menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Anna Mazzucchi premiata da Daniela Viviani (Ginecologa Resp. “Percorso Centro Nascita” Ospedale di Parma e Musa 2010)

Anna Mazzucchi premiata da Daniela Viviani (Ginecologa Resp. “Percorso Centro Nascita” Ospedale di Parma e Musa 2010)

Premio Musa 2011 a Anna Mazzucchi

Premiate 13 donne in vari ambiti: dall'impresa al sociale, dalla cultura alla scienza, dallo spettacolo all'architettura

Profilo: Laureata in Medicina e Chirurgia, specializzata in Neurologia, è stata Responsabile del Laboratorio di Neuropsicologia della Clinica Neurologica, dove si è occupata della diagnostica e del trattamento riabilitativo di pazienti affetti da disturbi delle funzioni psichiche superiori e da esiti di trauma cranico. E’ stata responsabile della Sezione di Riabilitazione Neurologica della medesima clinica, nonché primario di Riabilitazione Neurologica e direttrice scientifica del Cardinal Ferrari. Dal 2006 è consulente neurologa presso la Fondazione Don Gnocchi e dal 2009 ha l’incarico di coordinamento dei Centri della Fondazione che si occupano di riabilitazione di Gravi Cerebrolesioni Acquisite.  E’ membro della Società Italiana di Neurologia, della Società Italiana di Neuropsicologia e della European Brain Injury Society di cui è stata Presidente per il quadriennio 2001-2004.

Dichiarazione: Mi fa riflettere che Parma mi conferisca un premio, ora che sono a fine carriera, a me che non sono di Parma, anche se due terzi del mio percorso di vita li ho vissuti transitando di qua e di là dal Ponte di Mezzo. Un premio alla carriera? Non certo nei termini che oggi si attribuiscono a questo vocabolo. Non poche sono state le scelte che hanno deviato o interrotto la cosiddetta carriera. Ma queste scelte non hanno deviato o interrotto il percorso di crescita personale. Su quello ho concentrato attenzione e sforzi. Camminando sempre a fianco di qualcuno: famiglia, amici, allievi, pazienti. Da loro ho imparato ad ascoltare, a interrogarmi, a impegnarmi per costruire qualcosa di utile, per superare ostacoli, per sfidare il limite, scoprendo che si può sempre spostarlo più avanti. Da loro ho imparato l’importanza della condivisione, dei buoni sentimenti, dell’amicizia, del sacrificio lieto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento