Premio Musa 2011 a Cristina Bazzini

Premiate 13 donne in vari ambiti: dall'impresa al sociale, dalla cultura alla scienza, dallo spettacolo all'architettura

Cristina Bazzini premiata da Gaetano Trocciola, responsabile editoriale ParmaToday

Profilo: Alla fine degli anni 70 animò il mondo giovanile come uno dei leader del gruppo studentesco “Nuova Proposta”. Una scelta, quella dell’impegno politico, volta ad una carriera professionale lontano dalle istituzioni ma strettamente legata all’impegno sociale. È così che approda giovanissima nel mondo della cooperazione come responsabile commerciale e amministrativo di COLSER, quando contava circa 80 lavoratrici. A 27 anni, viene eletta Presidente di quella che oggi, con 5.000 lavoratori in tutta Italia è tra le prime 10 realtà a livello nazionale nell’offerta dei multi servizi: il Gruppo Cooperativo COLSER-AuroraDomus. Riveste inoltre diversi incarichi a livello Regionale e Nazionale all’interno di Confcooperative anche se il suo più grande successo, è Martina, la figlia che insieme al marito Luca, rappresenta il punto di equilibrio tra carriera e vita privata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dichiarazione: Fa molto piacere ricevere un premio a Parma, la città in cui sono nata e cresciuta e dove è cominciata, in età giovanissima, la mia avventura come imprenditrice nel mondo della cooperazione.  Trovo molto carina, anche se un pò altisonante per una signora concreta come me,  l’idea di essere premiata in qualità di  Musa: mi lusinga che la mia carriera, ma più ancora il mio percorso al femminile, possano essere considerati di ispirazione per le giovani generazioni, soprattutto in termini di incoraggiamento nell’inseguire i propri sogni, a credere nelle proprie capacità e nella forza delle proprie scelte, a non mollare mai nel raggiungimento di quel difficile equilibrio tra lavoro e famiglia, che impone sacrifici, ma che è inestimabile in termini di soddisfazione personale. Questo premio al femminile lo ricevo io, ma come capitano di una grande squadra e lo dedico alle tante donne del nostro Gruppo Cooperativo: a tutte quelle che ci sono state, a tutte quelle che ci lavorano con dedizione e responsabilità…e tutte quelle che verranno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'obbligo di mascherine all'aperto e la chiusura dei locali: ecco il nuovo piano anti-Covid 19

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento