Sant'Ilario 2013. Costi ridotti, spesi 6.900 euro. Con Vignali 22 mila

Per la cerimonia di quest'anno, promossa dall'amministrazione comunale, si è speso il 15% in meno rispetto a quella dell'anno scorso con il Commissario Ciclosi e un terzo dei costi della passata amministrazione

Pizzarotti consegna la benemeranza a Roman Sili

Ridotti del 15 % i costi relativi alla cerimonia di Sant’Ilario2013 rispetto all’edizione del 2012 che era costata un terzo in meno rispetto a quella del 2011. Niente buffet, niente pubblicità sui giornali, niente servizio fotografico realizzato da un professionista esterno, ma affidato a personale interno, niente brochure realizzata da professionisti esterni sul premio Sant’Ilario 2013 e così il Comune ha ridotto ulteriormente i costi del Sant’Ilario 2013, pari a 6.958, 93 euro. Una riduzione che arriva dopo i tagli che il Commissario Straordinario, Mario Ciclosi, aveva realizzato nel 2012 quando l’Amministrazione Comunale aveva speso 7.500 euro. Una cifra che era stata pari ad un terzo in meno rispetto all’ultimo Sant’Ilario dell’Amministrazione guidata dal sindaco Pietro Vignali: si spesero 22mila e 600euro.

Ecco i dettagli dei costi sostenuti dall’Amministrazione Pizzarotti per l’edizione 2013 del premio: 2.178 euro per la medaglia d’oro; 528,48 euro per le pergamene; 659,45 per inviti, buste e cartoncini; 1.149,50 euro per le piante; 84 euro per la stampa delle foto che sono state fatte da personale interno; 1.815 euro per allestimento montaggio e smontaggio scene da parte dell’associazione “In Scena”; 544,50 euro ad ItCity per l’assistenza tecnica alla diffusione in streaming della cerimonia. Per l’edizione 2013 sono state conferite una medaglia d’oro e sei civiche benemerenze. Il costo totale è stato di: 6.958,93 euro.

 Per il Sant’Ilario 2012 con il Commissario Straordinario Mario Ciclosi i costi furono di poco inferiori ai 7.500 euro, esattamente un terzo in meno dei costi sostenuti per l’edizione del 2011 che furono pari a 22mila e 600euro. Per le medaglie in oro e distintivi il costo, nel 2012, fu di poco inferiore ai 3mila e 600euro; nel 2011 era stato di 7mila e 200 euro. Una riduzione si registrò anche per l’acquisto di pergamene che furono ridotte a 6 nel 2012 per 300 euro, rispetto alle 12 del 2011 pari a 636 euro. Anche per gli inviti, le buste e i cartoncini ci fu una riduzione a 665 euro nel 2012, rispetto ai mille e 176euro del 2011. Per l’allestimento delle piante l’amministrazione commissariale spese 847 euro, rispetto ai 1.680 del 2011 e 500 euro per il noleggio degli impianti a circuito chiuso rispetto ai 600 del 2011. Anche nel 2012 non fu organizzato il buffet, costato 3mila euro nel 2011. Furono spesi nel 2012 poco meno di mille euro per la stampa del libretto informativo relativo alla ricorrenza. Anche allora la differenza sui costi fu determinata dal mancato affitto delle pagine dei quotidiani locali in occasione del Patrono con minori costi pari a 7mila e 500euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento