Prende a pugni la moglie per avere i soldi per la droga: 32enne condannato

Un marocchino è stato condannato ad un anno per maltrattamenti in famiglia

Le vessazioni erano continue, pretendeva dalla moglie i soldi per comprarsi la droga e non si limitava ad una richiesta a parole. Oltre alle minacce infatti era arrivato anche alle mani, prendendo a pugni in faccia la donna, una 52enne di Felino che, dopo l'ennesimo pestaggio, ha deciso di buttarlo fuori casa e denunciarlo. Il Gup del Tribunale di Parma ha giudicato un 32enne marocchino con il rito abbreviato: l'uomo, già in carcere per altri reati, è stato condannato ad un anno di reclusione per maltrattamenti in famiglia. Gli episodi violenti si erano ripetuti in varie situazioni: in un caso, per esempio, il 32enne era entrato in casa e aveva minacciato di alzare le mani sulla donna che, già in passato, era stata vittima di violenza. I soldi erano di lei, l'unica persona che lavorava: il marito pretendeva il denaro per acquistare stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

Torna su
ParmaToday è in caricamento