rotate-mobile
Cronaca

Prende a pugni e pesta un uomo per 20 euro: arrestato

Il 42enne ha anche ferito un giovane che stava difendendo l'amica in un bar

Ha preso a pugni e pestato a sangue il cliente di una tabaccheria per farsi consegnare 20 euro, poi ha minacciato la titolare di un negozio per farsi consegnare 40 euro. Qualche giorno prima aveva aggredito un'altra persona all'interno di un bar. Tutto tra Fidenza e Salsomaggiore, nel corso del mese di aprile. Un 42enne, le cui iniziali sono H.A., è stato arrestato con le accuse di tentata estorsione, rapina e lesioni. 

L'11 aprile la titolare di un negozio di Fidenza ha denunciato che una persona  - poi identificata nel 42enne - si era presentato nel suo locale e l'aveva minacciata di denudarsi qualora non le avesse consegnato la somma di 40 euro. La donna però, seppure terrorizzata non acconsentiva alla richiesta e l’uomo si allontanava dal locale facendo perdere le proprie tracce.

Il 22 aprile un cittadino marocchino denunciava ai carabinieri di Fidenza di essere stato rapinato all’interno di una tabaccheria del proprio telefono cellulare. La vittima riferiva di essere stato aggredito da una persona - poi identificata con il 42enne - in quanto si era rifiutato di consegnargli 20 euro che dopo essere stato colpito al volto con un pugno, mentre si trovava a terra era stato più volte colpito al capo con un ombrello che gli provocava una
copiosa fuoriuscita di sangue. 

Episodi gravi, per i quali i carabinieri di Fidenza chiamati ad indagare hanno raccolto nei confronti del 42ennne diversi elementi indiziari, con particolare riferimento all’acquisizione delle immagini registrate dalle varie telecamere di video sorveglianza ed alle testimonianze rese dalle vittime e da coloro che hanno assistito agli episodi. 

Il 42enne si sarebbe reso responsabile il 2 aprile in Fidenza, presso un bar del centro, del ferimento di un giovane che era intervenuto in aiuto di una amica che l'uomo stava infastidendo e minacciando. Il giovane, nel tentativo di bloccare l’aggressore, riportava una ferita da taglio al fianco sinistro, provocatagli dall’indagato nel tentativo di liberarsi e fuggire. 

Anche in questo caso, l’attività investigativa dei Carabinieri di Fidenza, coordinati dalla Procura della Repubblica, portava all’identificazione dell’aggressore, riconosciuto da diversi testimoni ed immortalato dalle telecamere di sorveglianza. L’uomo, rintracciato il giorno seguente in
Salsomaggiore Terme, è stato trovato in possesso di alcuni oggetti da punta e taglio, fra cui un rasoio da barba a lama fissa. I carabinieri hanno arrestato il 42enne, che è stato condotto presso il carcere di Parma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a pugni e pesta un uomo per 20 euro: arrestato

ParmaToday è in caricamento