Via Paradigna, secondo presidio all'ingresso del circo di Mosca

Secondo presidio contro il Circo di Mosca. Davanti all'ingresso di via Paradigna una quarantina di attivisti si sono radunati con cartelli, megafoni e striscioni per contestare il circo con animali

Secondo presidio contro il Circo di Mosca. Davanti all'ingresso di via Paradigna una quarantina di attivisti si sono radunati con cartelli, megafoni e striscioni per contestare il circo con animali. Le auto degli spettatori passano tra i manifestanti che invitano a non entrare mentre il personale del circo fa si che i clienti possano entrare. Così dalle ore 14.45 c'è stato qualche scambio di battute forte. Poi ci sono stati anche dei momenti di tensione con spintoni proprio all'ingresso del circo, dove devono passare le auto per entrare all'interno del parcheggio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento