menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'attivista davanti allo schieramento della Polizia in antisommossa

Un'attivista davanti allo schieramento della Polizia in antisommossa

Distacco delle utenze, presidio e tensioni davanti al Comune di Parma

Dopo i distacchi di stamattina presidio nel pomeriggio in piazza Garibaldi. Il portone di ingresso 'protetto' dai poliziotti con caschi, scudi e manganelli: qualche momento di tensione nell'avvicinamento del presidio. Ottenuta la promessa del riattacco di acqua e luce

Dopo il distacco di acqua, luce e gas avvenuto nella mattina del 4 giugno nei confronti delle famiglie che vivono nelle palazzine occupate di Borgo Bosazza, ai civici 6 e 22 e il presidio degli attivisti del movimento di lotta per la casa che ha bloccato via d'Azeglio per circa tre ore come forma di protesta per il blitz delle forze dell'ordine che hanno consentito -grazie a due camionette dei Carabinieri e due della Polizia- la conclusione dell'operazione nel pomeriggio, dalle ore 16, si è svolto un presidio in piazza Garibaldi. L'accesso è stato bloccato dai poliziotti in assetto antisommossa: ci sono stati momenti di tensione quando il presidio si è spostato verso l'ingresso del Comune: la Polizia si è schierata con scudi, caschi e manganelli ma non c'è stata nessuna carica. Gli antagonisti hanno urlato slogan chiedendo il riattacco immediato delle utenze e di incontrare l'Amministrazione Comunale. Dopo un confronto con il consigliere di opposizione Manno ed alcune trattative alle ore 18 è stato comunicato che Iren riattaccherrà acqua e luce nel pomeriggio.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento