menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morti 700 migranti, presidio in piazza: "Canale umanitario subito, fermiamo le stragi in mare"

"Corridoio umanitario subito". E' questa la richiesta dei manifestanti che nel pomeriggio del 20 aprile hanno promosso un presidio in piazza Garibaldi dopo la strage di 700 migranti morti nel Mediterraneo

"Corridoio umanitario subito". E' questa la richiesta dei manifestanti che nel pomeriggio del 20 aprile hanno promosso un presidio in piazza Garibaldi dopo la strage di 700 migranti morti nel Mediterraneo. Un'ecatombe di dimensioni immani, una delle più grande tragedie dell'immigrazione di sempre. Striscione e megafono per ricordare la morte di tanti migranti e chiedere l'intervento delle Istituzioni per la creazione di un corridoio umanitario per chi fugge da guerre e povertà e sfida il Mediterraneo, sperando di arrivare alla meta. Dalla Libia gli scafisti si fanno pagare ingenti somme di denaro - che i migranti raccimolano in anni e anni- per la traversata a bordo di piccole imbarcazioni, senza la possibilità di mangiare per giorni e giorni e senza la possibilità di salvezza in caso di naufragio. Italiani ed immigrati hanno gridato insieme la loro rabbia per quanto è avvenuto alle porte del nostro Paese. VIDEO: IL RACCONTO DI UN MIGRANTE 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento