menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo Maggio dei sindacati confederali: 'Il Jobs Act non serve'

nonostante la pioggia circa 150 tra lavoratori, pensionati hanno sfilato per le vie del centro storico di Parma. In testa al corteo, oltre al sindaco Pizzarotti i segretari delle tre organizzazioni sindacali, Massimo Bussandri, Federico Ghillani e Mario Miano

Primo Maggio dei sindacati confederali. Anche quest'anno le tre sigle sindacali, Cgil Cisl e Uil hanno promosso il corteo per la Festa dei Lavoratori: nonostante la pioggia circa 150 tra lavoratori, pensionati hanno sfilato per le vie del centro storico di Parma. In testa al corteo, oltre al sindaco Pizzarotti i segretari delle tre organizzazioni sindacali, Massimo Bussandri, Federico Ghillani e Mario Miano. Ecco le parole di Massimo Bussandri, segretario della Cgil, sul Jobs Act: "Viviamo una crisi senza fine gli ultimi dati forniti dall'Osservatorio provinciale evidenziano, nel nostro territorio, una leggerissima flessione della disoccupazione. Ma, con tutti gli incentivi messi in campo dal Governo, non crediamo si possa festeggiare per una disoccupazione che cala dal 7,5 al 6,9%. È la prova che qualcosa non ha funzionato e che il Jobs Act non serve". Sotto i portici del Grano la manifestazione è stata chiusa dal segretario generale UilPa Nicola Turco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento