menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo Bonsu: al via l'udienza di appello a Bologna

La pena più alta, sette anni e nove mesi, era stata inflitta a Pasquale Fratantuono, agente ritratto nella fotografia 'trofeo' che fu trovata nel corso di indagini sul suo computer di servizio

Ha preso il via a Bologna davanti alla Corte di Appello il processo di secondo grado per la vicenda di Emmanuel Bonsu, lo studente ghanese che il 29 settembre 2008 fu arrestato per errore perche' scambiato per il 'palo' di un pusher. Il tribunale, a ottobre 2010, aveva condannato otto vigili accusati, a vario titolo di di sequestro di persona, lesioni, insulti razzisti e minacce. La pena più alta, sette anni e nove mesi, era stata inflitta a Pasquale Fratantuono, agente ritratto nella fotografia 'trofeo' che fu trovata nel corso di indagini sul suo computer di servizio. Hanno fatto ricorso anche Simona Fabbri, vice comandante del Corpo all'epoca dei fatti, Stefania Spotti (sei anni e otto mesi), Mirko Cremonini, Marco De Blasi, Andrea Sinisi, Giorgio Albertini e Graziano Cicinato. La sentenza è stata impugnata anche dalla parte civile, che ha chiesto la condanna del Comune di Parma (rappresentato dall'avv. Pierluigi Collura) al risarcimento come responsabile civile. Il Comune era rappresentato dall'avv. Pierluigi Collura. L'udienza è stata aggiornata a domani davanti alla Corte (Magagnoli, Ghedini, Mori) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento