menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo Bonsu, 2 anni e 10 mesi per il vigile Villani: annunciato il ricorso

La sentenza in primo grado arrivata oggi prevede anche il rimborso di una provvisionale pari a cinquemila euro per il Comune e un risarcimento per la famiglia del giovane ghanese che sarà quantificato in sede civile

Dopo la condanna a 3 anni e 4 mesi per il vigile Marcello Frattini, arriva oggi il verdetto per il collega Ferdinando Villani: 2 anni e 10 mesi più 5mila euro da versare al Comune e un'ulteriore cifra da risarcire alla famiglia Bonsu che verrà quantificata in sede civile. E' questa la sentenza in primo grado per l'altro vigile che aveva chiesto - all'inizio - il patteggiamento a due anni, non ottenendolo. I legali di Villani - che non ha avuto l'aggravante di razzismo - hanno annunciato che presenteranno ricorso.

Gli altri otto vigili imputati nel processo per l'aggressione e le violenze al giovane ghanese sono
Mirko Cremonini, Andrea Sinisi, Graziano Cicinato, Giorgio Albertini, Marco De Blasi, Stefania Spotti, Simona Fabbri e Pasquale Fratantuono. Quest'ultimo è risultato - da una perizia dei Ris di Parma presentata in aula lo scorso 22 dicembre - l'autore dell'ignobile scritta razzista "Emanuel negro", apposta sulla busta con il referto rilasciata al giovane ghanese.

Nella scorsa udienza gli avvocati difensori degli agenti hanno chiesto che il processo fosse spostato da Parma per "l'influenza che la stampa locale ha esercitato nella vicenda". Il giudice allora si è ritirato in Camera di Consiglio ed è ritornato con la decisione che il procedimento non verrà spostato in nessun'altra sede a meno di una pronuncia in tal senso della Cassazione.

IL VIDEO-SHOCK CON IL RACCONTO DI EMMANUEL BONSU

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento