menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassazione: rinviata la decisione sul trasferimento del processo Bonsu

La richiesta è stata avanzata dagli avvocati degli otto vigili urbani imputati per lesioni. Secondo la difesa, Parma non è la sede adatta per procedere, a causa del "processo mediatico" messo in atto dalla stampa

Grande attesa in giornata sulla decisione della Cassazione che avrebbe dovuto esprimersi sull'istanza di legittima suspicione avanzata dagli avvocati degli otto vigili urbani accusati di falso, lesioni aggravate, sequestro di persona.

Gli imputati hanno richiesto tramite i propri legali il trasferimento del processo in altra sede. I motivi principali: il rapporto degli imputati con l'autorità giudiziaria, ma soprattutto per quello che è stato definito un "processo mediatico", ossia una presunta campagna diffamatoria perpretata dalla stampa locale. Sarebbero di segno di pregiudizio anche alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa dal procuratore Gerardo Laguardia.

La decisione non è arrivata, la Suprema Corte si è riservata, quindi bisognerà aspettare ancora qualche giorno. Rigettata la richiesta degli avvocati difensori di sospendere il dibattimento fino alla pronuncia della Suprema Corte. La prossima udienza è fissata per il 15 febbraio, quando la vittima, Emmanuel Bonsu, comparirà in aula per fornire la propria testimonianza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: scuole di Parma e provincia vicino al rischio chiusura

  • Cronaca

    Covid: a Parma quasi 46 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Firmato il Dpcm: tutte le restrizioni fino a Pasqua

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento