Giordani, professore ferito mentre tenta di sedare una rissa - Gilda: "Si informi la Procura dei Minori"

Un insegnante dell'istituto tecnico Giordani è stato ferito perchè intervenuto nell'impresa di sedare una lite scoppiata tra due alunni durante una lezione. Il sindacato insegnanti Gilda avverte "si pereseguano duramente i responsabili

Un insegnante dell'istituto tecnico Giordani è stato ferito perchè intervenuto nell'impresa di sedare una lite scoppiata tra due alunni durante una lezione. Il sindacato insegnanti Gilda avverte "si perseguano duramente i responsabili e si informi la Procura dei Minori".

COMUNICATO DELLA GILDA - La sconcertante notizia del ferimento di un professore dell'Istituto “Giordani” di Parma che è dovuto intervenire, contrapponendosi fisicamente, per sedare una rissa tra due studenti durante una lezione ripropone gli effetti del clima di “buonismo” che è stato imposto nelle nostre scuole e che spesso vede come vittime i docenti, sempre più abbandonati da un Ufficio Scolastico Regionale che mai prende posizione. 

La Gilda degli Insegnanti di Parma non ci sta, non sappiamo l'età dei sue soggetti coinvolti ma se questi due giovani hanno più di 14 anni sono perseguibili anche penalmente, si informi immediatamente la Procura della Repubblica dei Minori di Bologna. 

Non si può tollerare che la violenza interrompa una lezione e che un pubblico ufficiale venga ferito e magari limitarsi solo alle sanzioni previste dall'ordinamento scolastico, se il legislatore ha previsto che dopo i 14 anni anche i minori sono perseguibili, significa che a quell'età devono essere responsabili delle loro azioni e già ampiamente conoscitori del galateo che le famiglie hanno il dovere di impartire ed in taluni casi di rispondere anche degli eventuali danni arrecati dai loro, cresciuti, pargoli. 

Salvatore Pizzo, coordinatore provinciale della Gilda: “Al collega del Giordani esprimiamo tutta la nostra vicinanza, per quello che possiamo siamo a sua completa disposizione se dovesse ritenerlo utile”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Precipita da una ferrata: durante un'escursione: muore 33enne parmigiano

Torna su
ParmaToday è in caricamento