Il Gruppo Gesin-Proges dona 10 mila euro al Centro Antiviolenza

Questa mattina, presso la sede del Gruppo Cooperativo Gesin Proges, il Presidente Antonio Costantino e i principali rappresentanti delle società del Gruppo hanno incontrato la Presidente del Centro Anti Violenza di Parma, Avv. Samuela Frigeri e la VicePresidente del Centro Anriviolenza di Parma, Avv. Daniela Manici.

Questa mattina, presso la sede del Gruppo Cooperativo Gesin Proges, il Presidente Antonio Costantino e i principali rappresentanti delle società del Gruppo hanno incontrato la Presidente del Centro Anti Violenza di Parma, Avv. Samuela Frigeri e la VicePresidente del Centro Anriviolenza di Parma, Avv. Daniela Manici. L’incontro è stato l’occasione per approfondire il fenomeno della violenza sulle donne e raccontare l’attività svolta dal Centro.
 
Il tema della violenza sulle donne, purtroppo sempre molto attuale ed in costante crescita, è da considerarsi come un vero e proprio fenomeno sociale, che tende ad interessare e ad attraversare tutte le classi sociali senza alcuna distinzione ed è presente in tutti i Paesi. Si tratta di una violenza di genere, perfettamente riassumibile in quella sorta di espressione di volontà di controllo coercitivo e dominante che il sesso maschile vuole continuare ad esercitare sul cosiddetto “sesso debole”, ossia quello femminile.
 
I casi di femminicidio che rientrano a pieno titolo nella cronaca nera, sono ormai all’ordine del giorno, riempiono i giornali e i media in generale: in Italia una donna su tre tra i 16 e i 70 anni è stata vittima nella sua vita dell'aggressività di un uomo.
 
Secondo l’Istat, nel nostro Paese, in un anno, oltre un milione e 150 mila donne subiscono violenza. “I dati che ci vengono forniti sono davvero allarmanti – afferma Antonio Costantino, Presidente del Gruppo Cooperativo paritetico Gesin Proges – e devono farci riflettere. La violenza contro le donne è un fenomeno che purtroppo, nonostante tutti i progressi sociali, rimane endemico, e anzi crescente in momenti di tensione sociale come quello che stiamo attraversando. Le nostre cooperative sono composte al 90% da donne. Molti dei nostri servizi, inoltre, sono attività di cura nei confronti di persone deboli o svantaggiate. Tutto questo ci rende molto attenti e sensibili al tema.
 
Per questo motivo, abbiamo deciso di fornire un contributo concreto al Centro Anti Violenza di Parma con un donazione significativa di diecimila euro. Il nostro obiettivo è quello di creare un rapporto stabile e duraturo, mettendo in campo anche altre forze a sostegno: anche il Centro Medico Spallanzani ha deciso di collaborare con il Centro Anti Violenza di Parma, mettendo a disposizione, per le donne che ne avranno necessità, diverse specialistiche presenti nel Centro Medico come ad esempio supporto psicologico per casi di violenza domestica, ma non solo”.
 
Durante l’incontro la Presidente del Centro Anti Violenza di Parma, Avv. Samuela Frigeri ha ribadito che “I casi di violenza sulle donne sono, ormai, quotidiani ed è estremamente importante fornire sostegno ed aiuto. L’attività del nostro Centro, nato nel 1985, è in continuo divenire: operiamo su Parma ma anche sull’intero territorio limitrofo. Siamo molto contenti ed onorati di ricevere questa importante donazione da parte del Gruppo Cooperativo Paritetico Gesin Proges, con il quale intendiamo costruire un rapporto solido e concreto.” Al termine dell’incontro il Presidente Antonio Costantino, a nome di tutte le socie e i soci del Gruppo, ha consegnato la donazione alla Presidente del Centro.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Parma, un positivo al covid: scatta il ritiro per la squadra

Torna su
ParmaToday è in caricamento