La Pro. ges. mette le mani su Torino: gestirà altri 5 nidi d'infanzia

La cooperativa sociale parmigiana si è aggiudicata il primo lotto del bando del Comune: nel capoluogo piemontese gestisce già 4 strutture per l'infanzia oltre al centro per anziani Casa Serena

Antonio Costantino, presidente di Pro.ges.

La cooperativa sociale parmigiana Pro.ges., insieme alla cooperazione sociale di Torino, si è aggiudicata il lotto n.1 della gara bandita dal Comune di Torino per la gestione di 5 nidi d’infanzia, le cui sezioni ospiteranno oltre 362 bambini. Nel capoluogo piemontese la Pro.ges. gestisce già 4 nidi d’infanzia, che attualmente ospitano altri 210 bambini. A Torino Pro.ges. è impegnata anche nei servizi per anziani con Casa Serena, una struttura che dall’inizio del 2011 accoglie 170 anziani.

“In questi anni – ha dichiarato il Presidente di Pro.ges. Antonio Costantino – noi abbiamo costruito un rapporto di fiducia con gli enti pubblici e con i cittadini dei territori in cui lavoriamo. Perché i nostri servizi hanno a che fare con i bisogni e i diritti delle persone. Noi offriamo cura, educazione, assistenza, salute. Non possiamo essere dei meri esecutori, vogliamo essere degli interlocutori attenti e affidabili. E innanzitutto nei riguardi dei Comuni il nostro obiettivo è essere una risorsa, un riferimento nell’impegno sempre più difficile di garantire servizi di qualità, anzi di far fronte a una richiesta crescente da parte di persone e famiglie”.

 Dal 1995 Pro.ges. ha progressivamente diffuso e sviluppato le sue attività in molte regioni e città del nord Italia: oltre a Torino, anche Aosta, Trento, Brescia,  Lucca e Piacenza, per citare le maggiori. Le persone e le famiglie che complessivamente vengono raggiunte dai servizi di Pro.ges. (bambini, anziani, persone in carico ai servizi sociali) sono oltre 8600. Le persone occupate oltre 2600.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento