Terremoto, da Proges 30 mila euro per i bambini di Mirandola

Gli interventi sostenuti da Proges, che per una precisa scelta hanno riguardato quelle fasce sensibili della popolazione a cui la cooperativa parmigiana già abitualmente rivolge i suoi servizi: bambini e anziani

Il Sindaco di Concordia sulla Secchia (Modena) e il Presidente della cooperativa Gulliver, ospiti oggi del Consiglio di Amministrazione del Gruppo cooperativo Gesin Proges, relazionano sulla ricostruzione dopo il terremoto del 20 e 29 maggio 2012, e sugli interventi realizzati grazie ai fondi ricevuti. Durante la seduta, dopo un resoconto generale, i relatori si sono soffermati in particolare sugli interventi sostenuti da Proges, che per una precisa scelta hanno riguardato quelle fasce sensibili della popolazione a cui la cooperativa parmigiana già abitualmente rivolge i suoi servizi: bambini e anziani.

I contributi economici deliberati dai Consigli di Proges e Gesin per un importo di 30.000 euro, infatti, sono stati destinati alle oltre 1600 ore di attività ludico-educative tra le tendopoli e le tensostrutture di Concordia, Mirandola e Rovereto di Novi (racconti e testimonianze, letture animate ed ascolto, giochi di gruppo   di movimento, attività artistico espressive), dedicate ai bambini dai 3 ai 6 anni, che mai come in un momento così difficile hanno avuto bisogno di sostegno, di un aiuto particolare per comprendere la situazione che stavano vivendo e i sentimenti e le paure che suscitava in loro.

Ma è stata anche ricordata l’immediata disponibilità di Proges nell'accogliere gli anziani evacuati dalla Casa Residenza Villa Richeldi di Concordia presso la struttura di Borgonovo Val Tidone in provincia di Piacenza. “Non è stato facile quel giorno trovare una soluzione residenziale alternativa per ciascuno degli 87 ospiti presenti in struttura, ma con la solidarietà di tante realtà come la vostra siamo riusciti a garantire entro sera un pasto caldo e un giaciglio a tutti”, ha voluto sottolineare Massimo Ascari, Presidente di Gulliver.

“Far fronte a un evento così tragico e ricostruire non solo materialmente la propria vita, è possibile solo mobilitando tutte le forze vive e solidali di una comunità, di un territorio. La generosità e la disponibilità di tanti ci hanno fatto sentire sorretti, ci hanno dato la certezza di poter ricominciare”, ha dichiarato Marchini Carlo, Sindaco di Concordia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Solidarietà e cooperazione sono per noi sinonimi – ha dichiarato infine il Presidente del Gruppo Gesin Proges Antonio Costantino –.  Come sono sinonimi impresa e responsabilità. E mai come oggi le comunità e le imprese sono strettamente unite. Il movimento cooperativo è una rete di imprese, fortemente legate fra loro e al territorio. Proges e Gulliver per esempio lavorano insieme da sempre, e il giorno stesso del terremoto noi abbiamo sentito il dovere di dare una mano come se ad essere colpiti fossero state le nostre case e i nostri servizi, le persone che noi quotidianamente assistiamo e curiamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento