menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mobilità, dall'autostrada al centro in bici. Presentato il progetto

Costo complessivo dell'operazione 600 mila euro circa, in parte finanziati dal Comune. In particolare, saranno a carico dell'Amministrazione i lavori per il completamento della pista ciclabile di via Rastelli per una spesa di oltre 120 mila euro

Un sistema integrato di mobilità che prevede una postazione di bike sharing completa di bici elettriche, impianto fotovoltaico per garantirne l'autonomia energetica, una pista ciclabile di collegamento tra il parcheggio scambiatore nord (in prossimità dell'autostrada) e la città, e un sistema informatico per il monitoraggio e la gestione delle bici. Si tratta del progetto per il quale l'Amministrazione comunale presenterà una domanda di finanziamento al Ministero dell'Ambiente nell'ambito del bando "Bike sharing e fonti rinnovabili".

UNA PROPOSTA DA 600MILA EURO
Se la proposta progettuale del Comune di Parma verrà approvata, saranno realizzati progetti dal costo complessivo di circa 600 mila euro, in parte finanziati dal Comune di Parma. In particolare, saranno a carico dell'Amministrazione comunale i lavori per il completamento della pista ciclabile di via Rastelli (via Casello Poldi), dal costo complessivo di oltre 120 mila euro.

L'eventuale contributo ministeriale servirà invece per realizzare un impianto fotovoltaico (a supporto del servizio di bike sharing) dal costo di oltre 300 mila euro, e una nuova postazione di bike sharing nel parcheggio scambiatore nord comprensiva di biciclette elettriche a pedalata assistita e di un sistema informatico per il monitoraggio e la gestione delle bici, per una spesa di oltre 135 mila euro.
Prevista inoltre l'installazione di un punto di controllo per la pista ciclabile di via Casello Poldi (completamento della ciclabile di via Rastelli) tramite webcam e la promozione di una campagna di comunicazione, formazione e informazione relativa alle fonti rinnovabili e alla mobilità sostenibile.

"Abbiamo deciso di partecipare a questo bando del ministero dell'Ambiente - spiega Davide Mora, assessore alla Mobilità - con l'obiettivo di potenziare la rete ciclabile della città. Se la nostra proposta verrà approvata potremo offrire ai parmigiani servizi per la mobilità ciclabile all'avanguardia e rispettosi dell'ambiente".

L'OBIETTIVO DEI PROGETTI
Questi nuovi progetti mirano a concretizzare alcuni dei principali obiettivi contenuti nel Biciplan, lo strumento di pianificazione della mobilità ciclabile in città, nell'ambito del quale sono previste numerose azioni per lo sviluppo della ciclabilità, a partire dalla ristrutturazione di 14 itinerari e dalla manutenzione straordinaria dei tratti esistenti. L'obiettivo primario del Biciplan è quello di aumentare la percentuale di parmigiani che utilizzano la bici, passando dall'attuale 19% al 30%, a discapito delle forme di trasporto più sfavorevoli per l'ambiente.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento