menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrazione: sventato traffico di prostituzione. A Parma giro di brasiliane

Trovati timbri del tipo usati dalla polizia di frontiera ai varchi degli aeroporti. Due sudamericane clandestine si nascondevano in un appartamento di Parma, aperto con l'intervento dei vigili del fuoco

Nell' aeroporto Ridolfi di Forlì, l'ufficio di Polizia di Frontiera ha avviato mesi fa , esaminando il transito di alcuni cittadini extracomunitari la cui presenza non sembrava giustificata, un'indagine che ha fatto scoprire una organizzazione che è poi stata accusata di sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina ed produzione di documenti falsi. Le indagini coordinate dalla Procura di Forlì, dopo i riscontri e gli elementi probatori raccolti dalla Polizia di Frontiera, coadiuvata dalle Squadre mobili delle Questure di Reggio, Parma, Modena e Rimini, hanno portato all'emissione di numerosi decreti di perquisizioni nei confronti di sei persone, sudamericani e italiani, indagati in concorso tra loro.

E' stato trovato materiale cartaceo ed informatico ritenuto utile alle indagini, un timbro con matrice in gomma con caratteristiche simili a quello in uso alla Polizia di Frontiera dell'aeroporto di Malpensa ed un altro timbro identico al precedente, privo di matrice in gomma, con tracce di inchiostro; un timbro/datario con inchiostro di colore rosso del tipo utilizzato nei varchi di frontiera. Inoltre, due passaporti con apposti timbri falsi, sia in entrata che in uscita, di un varco di frontiera italiano, pagine di passaporti di nazionalità estera con timbri d'ingresso/uscita di alcuni aeroporti europei. Infine sono state scoperte tre brasiliane clandestine, due delle quali nascoste in un appartamento di Parma, aperto con l'aiuto dei Vigili del Fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento