menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Protesta lavoratori Intercast, Piazza Garibaldi

Protesta lavoratori Intercast, Piazza Garibaldi

Intercast: presidio in Pilotta e corteo per dire 'no' ai 59 licenziamenti

Prosegue la protesta dei lavoratori dell'Intecast per la tutela del posto di lavoro. Corteo spontaneo davanti a uno dei negozi di occhiali prodotti con le lenti realizzate nello stabilimento di via Natta

C'è chi ha, come Manuel,12 anni di anzianità di lavoro e 5 figli. C'è chi come Francesco, ha 52 anni e 28 di lavoro e c'è anche chi ha 27 anni e un figlio da crescere, come Mario, che dopo 8 anni di servizio rischia di perdere il posto. Hanno voluto appendersi al collo cartelli con le loro generalità, gli anni di lavoro, la famiglia a carico e perfino lo stato d'animo sotto la scritta "Licenziato", per portare avanti la battaglia per scongiurare la chiusura dell'Intercast e la perdita di 59 posti di lavoro. "Abbiamo deciso di metterci la nostra faccia, la nostra vita, la famiglia che dobbiamo mantenere, quanti anni abbiamo dedicato a questa azienda, perchè alla gente rimanga impresso non un numero ma una persona – afferma facendosi portavoce dei dipendenti Andrea Saccon –. L'azienda a Parma è nata nel 1975, poi nel 2006 è stata venduta alla multinazionale americana che dopo pochi mesi ha iniziato a licenziare dipendenti".

La richiesta da parte dei dipendenti è di mantenere i posti di lavoro tenendo viva l'attività parmigiana attraverso la proposta di un piano industriale da parte dell'azienda in grado di favorire la produzione in Intercast e impedendo le esternalizzazioni, già in atto con la colorazione delle lenti in altre ditte italiane. "Abbiamo la chiara impressione che l'azienda non abbia alcun interesse a tenere aperto lo stabilimento di Parma, l'esternalizzazione non è la causa della chiusura, ma una scusa per giustificare il fatto che non hanno più bisogno di questo stabilimento". Tra gli scenari possibili per i lavoratori un periodo di cassa integrazione straordinaria seguita dalla mobilità.

IL VIDEO DEL PRESIDIO DEI DIPENDENTI

In mattinata il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli ha ascoltato le istanze dei dipendenti, la loro speranza è che ci sia la reale intenzione di intraprendere un dialogo, al di fuori dalle logiche dettate dalla campagna elettorale. "Ci sarà l'apertura del tavolo istituzionale sia in Provincia che in Regione, saranno seguiti da Rsu e sindacati – afferma Saccon - Da domani 29 marzo dovrebbe arrivare una prima comunicazione ai sindacati con cui si apre la procedura e cominceranno le trattative. Il primo tavolo è previsto il 4 aprile, quando la proprietà incontrerà i sindacati, da allora partiranno i 75 giorni che serviranno per raggiungere un accordo". Dopo il presidio in piazzale della Pace è nato un corteo spontaneo sino a Piazza Garibaldi, dove i manifestanti hanno posato con gli striscioni davanti al negozio Optissimo, uno dei rivenditori di marche di occhiali da sole realizzati con le lenti prodotte nello stabilimento parmigiano."Vogliamo farci foto davanti a negozi che vendono occhiali con lenti prodotte da noi, per attirare l'attenzione dei media nazionali e far sentire la nostra voce". Come confermato dai dipendenti, il blocco allo stabilimento è previsto sino a sabato 31 marzo. Nel pomeriggio un incontro interno ai lavoratori per fare il punto della situazione e decidere il da farsi per i prossimi giorni.

COMUNICATO DEI LAVORATORI

Fin dall'inizio di questo nostro Sciopero sapevamo che avrebbero provato a dividerci e che l'unico modo per vincere era quello di restare uniti, prima tra noi lavoratori PPG Intercast e poi con le altre realtà in crisi del nostro territorio.
Dopo la Manifestazione di oggi, nella quale abbiamo portato i nostri volti e i nostri cartelli in Piazzale della Pace, ci siamo ritrovati in un' Assemblea nell'ambito della quale è stata decisa la prosecuzione del Presidio ad oltranza, con l'appoggio del Comitato di Solidarietà e del Sindacato.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento