menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggiatrice minaccia ed insulta le addette alla biglietteria in stazione: denunciata 25enne

La giovane, che ha protestato vivacemente per l'orario dell'autobus sostitutivo per Guastalla, è stata identificata dalla Polfer grazie alle immagini delle telecamere

Ha minacciato ed insultato due addette alla biglietteria in stazione a Parma, impedendo anche agli altri viaggiatori di accedere allo sportello per le informazioni. Una giovane, poi identificata in una 25enne residente a Guastalla, si è resa protagonista, qualche mese fa, di una vivace protesta nei confronti delle due lavoratrici, finita poi in aggressione verbale. La donna si è presentata in stazione alle 20.30 e ha chiesto l'orario dell'autobus sostitutivo per Guastalla: dopo aver ricevuto le informazioni dalle due addette si è agitata ed ha iniziato prima ad insultarle e poi a minacciarle. La violenza verbale della 25enne, che si è messa ad urlare, è stata notata anche dagli altri viaggiatori, che avrebbero voluto accedere allo sportello per le informazioni. La viaggiatrice lamentava il fatto che a quell'ora non c'era, a suo giudizio, una buona disponibilità di mezzi per raggiungere la sua città. Dopo l'intervento di alcuni viaggiatrice la 25enne aveva deciso di interrompere la protesta violenta e di andarsene. Una delle due dipendenti di Trenitalia ha presentato denuncia: la Polfer ha portato avanti le indagini e anche grazie ai carabinieri di Guastalla, è riuscita ad indentificare la giovane dalle immagini delle telecamere. Per lei è scattata una denuncia per minacce aggravate ed ingiurie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento