Provenzano ritorna all'Ospedale Maggiore: ricoverato d'urgenza

Ieri Provenzano non ha potuto collegarsi in videoconferenza col tribunale di sorveglianza di Bologna per l'udienza che avrebbe dovuto decidere sull'istanza di sospensione

Il boss Bernardo Provenzano è stato ricoverato d'urgenza all'ospedale di Parma. La notizia è stata comunicata ai familiari. Non sono state rese note le cause del ricovero. Ieri il capomafia non ha potuto collegarsi in videoconferenza col tribunale di sorveglianza per l'udienza che avrebbe dovuto decidere sull'istanza di sospensione dell'esecuzione pena proposta dal suo legale perché in preda a una crisi glicemica.

Si è svolta infatti davanti al tribunale di sorveglianza di Bologna l'udienza sull'istanza di sospensione dell'esecuzione della pena per motivi di salute avanzata dal legale del boss Bernardo Provenzano, l'avvocato Rosalba Digregorio. Alla richiesta si è opposto il procuratore generale. I giudici si sono riservati la decisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento