Provenzano nel carcere di Parma: il trasferimento per cure appropriate

Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Palermo, accogliendo le richieste del pg emesse dopo la diagnosi dell'oncologo Alabiso. Il boss ha un tumore retrovescicale e sarà seguito dal vicino istituto di cura

Il capomafia Bernardo Provenzano è stato trasferito dal carcere di Novara a quello di Parma. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Palermo per permettere cure appropriate al boss, accogliendo le richieste del pg che si era pronunciato dopo la diagnosi dell'oncologo Oscar Alabiso, primario di Oncologia a Novara, che aveva riscontrato la presenza di un tumore retrovescicale. Nel carcere di Parma il boss sarà seguito dal vicino istituto di cura che potrà monitorare costantemente la sua salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

  • Regionali, a Parma vince la Borgonzoni: Lega primo partito al 36,50%

Torna su
ParmaToday è in caricamento