menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia: gli auguri non formali del Presidente e dei Consiglieri ai dipendenti 

Fritelli: “Situazione più definita e serena, possiamo guardare al futuro con maggiore tranquillità.”

Auguri non formali quelli che il Presidente Filippo Fritelli e l’Amministrazione provinciale tutta hanno fatto stamattina ai dipendenti, prima in Piazza della Pace e poi a Palazzo Giordani.  Fritelli è partito dalle difficoltà e dalla grande incertezza che avevano caratterizzato il momento di esordio di questa amministrazione, nell’ottobre scorso, per sottolineare i traguardi positivi raggiunti. “In un anno siamo passati da una situazione di totale incertezza e disagio ad un quadro più definito e sereno, con molti dipendenti che dal 1° gennaio 2016 entrano nell’organico regionale, qualcuno è in partenza per i Comuni, altri che già con comandi e mobilità si sono trasferiti in altri enti  – ha ricordato – Siamo stati favoriti in questo percorso dal fatto che la Regione Emilia Romagna sia stata la prima Regione ad intervenire sul problema Province, in termini di legge, risorse e coordinamento politico, e ora la Legge di stabilità appena approvata ci dà anche un quadro più tranquillo sulle risorse per il 2016. Non abbiamo una prospettiva a lungo termine, perché sono ancora in corso la riforma costituzionale e quella regionale, che entro un anno arriveranno a compimento, ma vedere oggi una prospettiva così cambiata ci lascia più tranquilli.”

Il Presidente ha poi sottolineato la grande pazienza e lo spirito di collaborazione che ha trovato nei dipendenti della Provincia: ”E’ grazie all’atteggiamento dialogante e costruttivo che abbiamo tenuto insieme, amministrazione e dipendenti, e grazie al fatto che questa Provincia è un ente solido e sano, se ora riusciamo a ricollocarci in una forma più leggera e anche a dare nuovi servizi ai Comuni.”

Poi uno sguardo al prossimo futuro:”Dall’inizio dell’anno dovremo fare i conti con una Provincia con meno persone e meno risorse, che significherà un maggiore sforzo da parte di tutti per sopperire al venir meno dei colleghi e per continuare a fornire i servizi a Comuni e cittadini. Entro gennaio verrà completata la riorganizzazione dei servizi, ma occorreranno buona volontà e impegno da parte di tutti. Il nostro non mancherà, nonostante il carico di lavoro che abbiamo come amministratori dei comuni, continueremo ad essere presenti in Provincia, e anche i Consiglieri le cui deleghe tornano regionali continueranno nel ruolo di raccordo tra il territorio e la Regione”.
Intervenuti anche i Delegati provinciali presenti, Bellini, Bianchi, Oppici, che hanno sottolineato tutti l’alta professionalità, lo spirito di servizio e il senso del dovere  dei dipendenti dell’Ente. Michela Canova ha poi preannunciato che i dipendenti saranno invitati nei prossimi mesi a prendere parte a una visita guidata alla Reggia di Colorno, dove sono stati di recente trasferiti gli arredi più prestigiosi dalle sedi della Provincia, per valorizzarli e renderli disponibili per tutti. Infine, il Delegato Cantoni ha rallegrato l’atmosfera con alcune barzellette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento