Dipendenti Provincia: Fritelli disponibile a un protocollo d'intesa con i sindacati

Esito del tavolo di crisi riunitosi stamattina in Prefettura. Al centro i temi della trasparenza dei fabbisogni occupazionali e la richiesta alla Regione di attivare lo stesso percorso seguito per i dipendenti delle Comunità Montane

Si è svolto stamattina in Prefettura il previsto tavolo di crisi sulla situazione dei dipendenti della Provincia. Vi hanno partecipato: il Viceprefetto Vicario Reggente di Parma Michele Formiglio, il Presidente  della Provincia Filippo Fritelli, il Segretario generale dott.ssa Rita Alfieri, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, di categoria e confederali, le Rsu della Provincia.

Gli esponenti sindacali hanno espresso le forti preoccupazioni per la situazione, sia per i tagli lineari che colpiscono le Province con la legge finanziaria, sia per la tempistica stretta individuata per la definizione dei percorsi occupazionali, sia per le conseguenze che avrebbe per il nostro territorio la dispersione del patrimonio di competenze specifiche che i dipendenti esprimono in molti settori strategici. E hanno chiesto un percorso chiaro e condiviso per evitare la prospettiva dei licenziamenti.

Il presidente Fritelli ha riferito sull’incontro che i presidenti di Provincia hanno avuto il 17 dicembre col neo presidente della Regione Bonaccini, che ha garantito il suo impegno  per sopperire almeno in parte ai tagli del Governo con risorse regionali. “Intanto ci stiamo dando da fare per mantenere i servizi e le funzioni dell’Ente, tenendo insieme i tasselli di un vasto puzzle - ha affermato Fritelli - La Provincia già ha richiesto ad Ausl, Tribunale, Università e Comuni una ricognizione dei posti disponibili per accogliere la mobilità del personale provinciale e già alcuni Comuni hanno risposto positivamente. Una soluzione per i dipendenti dei centri per l’Impiego potrebbe profilarsi con l’istituzione di un’Agenzia nazionale del lavoro. Inoltre, sul piano economico, stiamo predisponendo per la fine di gennaio ulteriori misure sia di contenimento della spesa, sul fronte delle sedi e delle auto, sia su quello delle alienazioni patrimoniali. Si stanno valutando anche i possibili pensionamenti.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fritelli si è quindi dichiarato disponibile a siglare nelle prossime ore un protocollo di intesa proposto dai sindacati, che prevederà: l’attivazione di un tavolo permanente di confronto, la massima trasparenza del percorso di individuazione dei fabbisogni occupazionali dell’ente dopo la riforma Del Rio, in particolare il personale addetto alle funzioni fondamentali, a quelle di supporto e a quelle da trasferire, la richiesta alla Regione di attivare lo stesso percorso di salvaguardia seguito a suo tempo per i dipendenti delle Comunità Montane con la legge regionale 21, la massima trasparenza sull’utilizzo delle risorse economiche. Il Viceprefetto Vicario Reggente di Parma Michele Formiglio, concludendo l’incontro,  ha valutato positivamente gli impegni assunti dal presidente Fritelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm entro il 9 novembre: stretta sulla attività commerciali e gli spostamenti interregionali

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento