'Occupiamo la Provincia?': taglio del 50% del personale: il grido d'allarme dei lavoratori

"I lavoratori della Provincia di Parma -si legge in una nota della Cgil- sono scesi nei giorni scorsi in stato d’agitazione e si preparano ad occupare simbolicamente la Provincia qualora l’emendamento presentato in legge di stabilità dal governo dovesse diventare definitivo, comportando il taglio del 50% del personale"

"I lavoratori della Provincia di Parma -si legge in una nota della Cgil- sono scesi nei giorni scorsi in stato d’agitazione e si preparano ad occupare simbolicamente la Provincia qualora l’emendamento presentato in legge di stabilità dal governo dovesse diventare definitivo, comportando il taglio del 50% del personale oggi in essere. Sauro Salati (FP CGIL Parma), Matteo Casetti (FP CISL Parma) e Carla Schiappa (UIL FPL Parma) ritengono che la scelta fatta dal Governo prosegua drammaticamente nella serie di tagli lineari ai servizi rivolti ai cittadini, mettendo a repentaglio la gestione del territorio, delle strade, delle scuole, del collocamento, in un momento peraltro particolarmente difficile a causa della crisi che continua a mordere.

La proposta presentata prevede la messa in esubero del 50% del personale attualmente in forze delle Province, la possibilità di un sistema di prepensionamenti che non dà certezze, mobilità su altri enti con perdita di professionalità, problematiche sulle retribuzioni e il potenziale rischio di licenziamenti. Il Governo getta definitivamente la maschera, e con questo provvedimento scellerato decide di non dare garanzie rispetto al futuro dei lavoratori, paventando anche ipotesi di licenziamenti e rimangiandosi tutti gli accordi fatti in primis dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio al governo Del Rio che su un percorso di trasformazione delle Province aveva garantito che il personale sarebbe stato salvaguardato: altro che creare nuova occupazione per il Paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver attivato e gestito per molti anni tavoli di crisi per aziende e lavoratori in difficoltà, oggi la Provincia di Parma vede attivata simbolicamente per i propri dipendenti una simile procedura, con la richiesta di un tavolo di conciliazione in Prefettura nei prossimi giorni. Per i lavoratori della Provincia si prospetta un Natale molto particolare, fatto di mobilitazione e occupazione delle sedi. Il Presidente della Provincia Filippo Fritelli cosa intende fare per tutelare i dipendenti dell’Ente sotto la sua guida? Una domanda che secondo i segretari delle sigle di categoria attende urgentemente una risposta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento