menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Province, via libera in Commissione alla provincia di Piacenza e Parma

Il riordino delle Province dell'Emilia-Romagna è stato approvato a maggioranza dalla commissione regionale Bilancio e Affari generali. Entro il 24 verrà trasmesso al Governo. Nel nome prima i cugini di Piacenza

Il riordino delle Province dell'Emilia-Romagna è stato approvato a maggioranza dalla commissione regionale Bilancio e Affari generali, presieduta da Marco Lombardi (astenuti Pdl, Lega nord, M5S e Udc). Confermato il disegno uscito dal Consiglio delle Autonomie locali e ripreso dalla proposta della Giunta regionale, con la riduzione delle Province da nove a quattro, più la Città metropolitana di Bologna che abolisce la relativa Provincia.

Oltre alla conferma di Ferrara, che rientra nei parametri di popolazione e territorio, è confermato dunque l'accorpamento di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini nell'unica 'Provincia di Romagna', la nascita della 'Provincia di Reggio Emilia e Modena' e di quella che unifica 'Piacenza e Parma'.

Lunedì il voto in Aula, per trasmettere la proposta al Governo entro il 24 ottobre, come stabilito. Bocciati gli emendamenti del Pdl proposti da Andrea Leoni e Luigi Villani (contrario, con la maggioranza e il M5S, anche il reggiano Fabio Filippi del Pdl; astenuti Udc e Lega nord) per invertire le denominazioni delle nuove province emiliane chiamandole di 'Modena e Reggio Emilia' e di 'Parma e Piacenza': Modena e Parma, ha spiegato il modenese Leoni, hanno una maggiore estensione e più abitanti, rispettando di fatto i requisiti minimi, e ci sono "ragioni storiche" (c'é già l'Università di Modena e Reggio Emilia).

 "Nessun consigliere della maggioranza eletto a Modena era presente in commissione - ha aggiunto - ma la partita non è chiusa, ripresenterò gli emendamenti in Aula e mi aspetto che li votino". Respinti anche due emendamenti del piacentino Andrea Pollastri (Pdl): uno ricordava il referendum votato dal Consiglio provinciale di Piacenza per il distacco dall'Emilia- Romagna e l'aggregazione alla Lombardia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento