menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato il pusher del Toschi: la polizia trova mezzo chilo di hashish in cantina

Il ventenne di origine marocchina nato e cresciuto a Parma era conosciuto già come assuntore di stupefacente

Evidentemente quando era dall'altra parte ci aveva preso gusto: un ventenne di origine marocchina nato e cresciuto a Parma, aveva forse immaginato di tirare su qualche soldo facile buttandosi nel 'commercio' diretto e nello spaccio, passando dall'essere un assuntore e diventando in pochissimo tempo uno spacciatore, individuando tra l'altro una zona ben fornita di studenti, dove purtroppo la richiesta è molto frequente, secondo quelli che sono i dati forniti quotidianamente dalla Polizia. Probabile che lo sapesse anche il giovane, perché il Toschi era zona sua e cercava di soddisfarla con hashish di buona qualità. Mezzo chilo di stupefacente è stato trovato in cantina, su un mobile nascosto in un'abitazione di via Buffolara. Gli uomini della Squadra Mobile lo conoscevano già, perché da assuntore erano stati segnalati alcuni movimenti sospetti. Il giovane però ha cercato di fare il passo più lungo della gamba ed è passato a fare il pusher. 523 grammi di hashish erano destinati ad essere spacciati agli studenti del Toschi ma senza possibilità di piazzarla perché sabato mattina, nell'abitazione dove vive con i genitori e i fratelli, la Polizia ha fatto visita al giovane che è stato processato per direttissima e si trova agli arresti domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento