Il Quoziente Parma porta a Roma l'esempio di un welfare avanzato

Intervento della delegata del Comune, Cecilia Maria Greci, al convegno nazionale "La centralità della famiglia: contrattazione sociale e riforma fiscale", organizzato da Cisl e Forum delle Associazioni familiari

La delegata all’Agenzia per la Famiglia del Comune di Parma Cecilia Maria Greci, in rappresentanza del sindaco Pietro Vignali, è intervenuta al convegno nazionale “La centralità della famiglia: contrattazione sociale e riforma fiscale”, tenutosi a Roma, organizzato da Cisl e Forum delle Associazioni familiari. I lavori hanno visto anche la partecipazione del segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni.

Il Comune di Parma è stato il primo in Italia a dare vita, nel 2007, a una Agenzia per la Famiglia, con un ruolo, trasversale all’Amministrazione, di progettazione e coordinamento delle azioni e degli interventi per renderli a "misura di famiglia", in stretta collaborazione con l’associazionismo familiare, e a varare il "Quoziente Parma".

Questo è il primo esempio di Quoziente familiare e permette di rimodulare tasse, tariffe, accesso ai servizi comunali (nidi, scuole dell’infanzia, servizi socio-assistenziali ecc.) e i sistemi contributivi di sostegno, tenendo conto degli effettivi carichi familiari (figli, anziani in carico, adozioni, disabilità). Il Quoziente Parma, che sarà progressivamente esteso a tutte le tasse, le tariffe e contributi comunali, ha debuttato con l’applicazione ai centri estivi e soggiorni vacanza e alle rette dei nidi d’infanzia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

l sindaco Pietro Vignali auspica “che i lavori del Convegno nazionale promosso da Cisl e Forum delle Associazioni familiari possano costituire un passo avanti nella direzione di politiche fiscali di Governo attente ai bisogni delle famiglie, cellule indispensabili dei nostri tessuti sociali ma messe a dura prova dalla crisi economica in atto”. “Parma – aggiunge il sindaco – con il suo Quoziente ha voluto dimostrare che una politica di reale sussidiarietà può condurre a risultati concreti in un arco di tempo relativamente breve e mi auguro che lo stesso orientamento ispiri le politiche del Governo a sostegno delle famiglie”. “Queste ultime – conclude Vignali –, prima che un problema da risolversi con logiche meramente assistenziali, devono essere considerate la risorsa prima di un welfare sociale avanzato.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un furgone e sbalzato contro una moto: ciclista 45enne gravissimo

  • A Parma il primo impianto dello stimolatore capace di interrompere i segnali di dolore al cervello

  • Devasta la stazione rischiando di far deragliare un treno: arrestato 21enne tunisino

  • Incidente sull'Asolana: moto contro un'auto, muore 50enne motociclista

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • Diakhate, ma che combini? Denunciato per aggressione ad una ragazza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento