Differenziata, Folli: "Via i cassonetti, da novembre porta a porta in centro"

Dopo la Cittadella al via la sperimentazione della raccolta 'spinta' anche la zona a est del torrente Parma, verranno eliminati i cassonetti dell'indifferenziato. Con Vignali i cittadini protestarono, ora come reagiranno i residenti?

Conferenza stampa sulla differenziata porta a porta

Da novembre avrà inizio la raccolta porta a porta dei rifiuti nella zona monumentale della città. L'annuncio ufficiale dall'assessore all'ambiente Folli stamane, nel corso del consueto incontro con la stampa, alla presenza anche del responsabile Funzione Ambiente Enia Parma Luigi Zoni e del Direttore Operativo Iren Eugenio Bertolini. Obiettivo del Comune, rende noto l'assessore Folli, arrivare al 65% di raccolta differenziata, secondo quanto previsto dall'Unione Europea. Primo passo concentrarsi sulla zona monumentale a est del torrente Parma, per poi estendere la raccolta porta a porta a tutta la città entro il 2013.

LA MAPPA DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Nel dettaglio, la zona interessata è quella compresa tra la parte sud dal Ponte Caprazzucca e Borgo Riccio, a est da via XXII Luglio e strada Cairoli, a nord dall'area intorno al Duomo, Pilotta e Toschi, a ovest da via Toscanini e via Mariotti, oltre a via Garibaldi, via Farini, via Repubblica e strada XXII Luglio. "Non dimentichiamoci che stiamo parlando di una città di 180 mila abitanti che chiuderà l'anno con il 50% di raccolta differenziata, tra le prime in regione", sottolinea Bertolini, Iren.

Nell'intento di rendere le modalità il più comprensibili possibile ai cittadini, a partire dal 20 ottobre prossimo, gruppi di operatori gireranno tra le vie interessate dal porta a porta per fornire tutte le informazioni necessarie e dotare di kit per la raccolta i residenti. Domani 17 ottobre alle 18 è previsto anche un incontro pubblico con l'assessore Folli presso il Palazzo del Governatore per fornire tutte le informazioni ai cittadini, oltre all'istituzione di un punto informazioni in via Melloni, dove per i primi mesi di attivazione del porta a porta, sarà anche possibile ricevere gratuitamente i diversi sacchi per i rifiuti, di materiale diverso a seconda della tipologia: biodegradabili per l'umido, gialli per plastica e barattolame, bianchi per residuo.

"I costi non oscilleranno particolarmente, sia perchè si parte con una zona, ma anche perchè mentre da un lato si opererà alla raccolta porta a porta, dall'altro si razionalizzerà la raccolta del residuo - sottolinea Folli -. Ci potrà essere un implemento occupazionale, anche per il recupero e il riciclo dei rifiuti", commenta Folli. Prima stima dei risultati sul quartiere pilota Cittadella con vena di parziale soddisfazione ma, ci tiene a sottolineare Luigi Zoni, Enia: "Non possiamo fornire percentuali, non sarebbero dati attendibili.

Possiamo dire con sicurezza che il dato positivo è la riduzione del rifiuto indifferenziato, ma considerando la vicinanza del quartiere ad altri dove i rifiuti vengono gestiti diversamente e sono presenti i cassonetti dell'indifferenziata, è difficile fare un bilancio esatto".
Tra le idee di Folli anche l'attivazione di attività didattiche e conoscitive della differenziata per gli alunni delle scuole primarie: "In passato ho svolto anche questo tipo di attività ottenendo buoni riscontri, i bambini sono molto più attenti e interessati all'argomento di quanto si possa pensare".

MODALITA' DI RACCOLTA - Condizione indispensabile per un buon funzionamento della raccolta, sottolinea Folli, l'eliminazione dei cassonetti dell'indifferenziata. Saranno posizionati anche un centinaio di contenitori stradali per il vetro. La raccolta dell'organico per le utenze domestiche verrà effettuata 3 volte a settimana, esponendo il relativo contenitore tra le 19,00 e le 21,00, secondo un calendario che sarà fornito ai residenti. Per le utenze non domestiche la raccolta sarà effettuata 6 giorni su 7 tra le 19,30 e le 24. Per le scuole, gli asili e le mense gli orari andranno dalle 12,00 alle 16,00. La raccolta della carta verrà invece effettuata una volta alla settimana, per utenze domestiche e non, esponendo il contenitore relativo entro le 8,00 del giorno di raccolta.

Per gli imballaggi in plastica, il barattolame, i contenitori per bevande e alimenti, la raccolta avverrà una volta alla settimana per le utenze domestiche, dalle 19,00 alle 21,00, e 6 volte alla settimana per le utenze non domestiche entro le 13,00; tra le 12,00 e le 16,00 per gli asili e le scuole. Il vetro andrà conferito nelle apposite campane verdi posizionate lungo le vie interessate alla raccolta, per le utenze domestiche e non. Il residuo sarà raccolto due volte alla settimana per le utenze domestiche, tra le 19,30 e le 21,00 e tre volTe alla settimana per le utenze non domestiche tra le 19,30 e le 24,00; dalle 12,00 alle 16,00 per scuole e asili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento