Ragazzina 12enne di Parma gravissima dopo l'incidente in piscina: sei indagati

Oltre ai titolari della struttura anche gli assistenti bagnanti: la ragazzina è ancora in gravissime condizioni all'Opa di Massa

Sei persone sono state iscritte nel registro degli indagati dopo l'incidente che sabato pomeriggio ha coinvolto una ragazzina di 12 anni di Parma, figlia di un noto professionista vicentino che vive a Parma e ha uno studio anche in città, mentre si trovava nella piscina idromassaggio del bagno Texas di Marina di Pietrasanta, in provincia di Lucca. La 12enne, dopo aver mangiato si è buttata in acqua ed è stata colpita da una congestine, è ancora ricoverata in gravissime condizioni di salute all'Opa di Massa. Le persone indagate sono i titolari della struttura e gli assistenti bagnanti. La Capitaneria di porto sta conducendo gli accertamenti, disposti dalla Procura di Lucca, che aveva aperto un fascicolo nei giorni scorsi: il Pm Salvatore Giannino ha condotto un sopralluogo nella mattinata di oggi, martedì 16 luglio. 

Gli accertamenti "hanno riguardato prevalentemente l'area della piscina, già oggetto di sequestro, per acquisire maggiore contezza sia del funzionamento delle vasche, che del sistema di registrazione delle telecamere, anch’esse già oggetto di sequestro, seppur un accertamento tecnico specifico sul sistema di funzionamento idraulico dell’impianto delle piscine sarà effettuato nel corso di successivi sopralluoghi. Altro aspetto oggetto di approfondimento sono state le procedure di sicurezza e di emergenza che si sarebbero dovute adottare nella fattispecie, valutate anche sotto l’aspetto dei compiti e delle responsabilità derivanti dall’organigramma della struttura". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è una festa clandestina" e chiamano i carabinieri: era un giovane che giocava alla playstation

  • Va in auto in un supermercato di San Polo d'Enza per fare avance ad una cassiera: parmigiano denunciato

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus, chiusura totale delle attività produttive: aperti supermercati e farmacie

  • Coronavirus: si può fare la spesa in un supermercato fuori dal Comune solo se è il più vicino a casa

Torna su
ParmaToday è in caricamento