rotate-mobile
Cronaca

Ragnatele, ragni vivi e unto in cucina: i Nas chiudono un albergo in provincia di Parma

Multa da mille euro al titolare, riscontrate anche irregolarità gestionali

Sporco, unto, ragnatele e addirittura ragni vivi nella cucina di un albergo in provincia di Parma. I Nas hanno controllato e poi disposto la chiusura di un hotel, in seguito alle gravi carenze igienico sanitarie riscontrate. Per il titolare è scattata una sanzione di mille euro. 

I Carabinieri del Nas di Parma, insieme ai carabinieri del comando provinciale, hanno eseguito un controllo in un hotel della provincia di Parma, rilevando gravi carenze igienico/strutturali nel locale cucina dovute a formazioni di ragnatele con presenza di aracnidi vivi nonché polvere ed unto diffusi su tutte le superfici, soluzioni di continuità delle piastrelle di rivestimento delle pareti e pavimenti; scrostature dell’intonaco delle pareti con riversamento sui piani di lavorazione delle pietanze e zona lavaggio stoviglie.

Per le carenze, al legale responsabile dell’attività, è stata contestata la violazione amministrativa e comminata sanzione pecuniaria per un importo di mille euro. Inoltre, a seguito dell’intervento da parte del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione e del Servizio Igiene e Sanità Pubblica della locale Azienda USL sono state riscontrate ulteriori irregolarità strutturali/gestionali e, nell’interesse superiore di salute pubblica, è stato emesso, dapprima provvedimento di sospensione immediata dell’attività di ristorazione, e in seguito, a cura del Comune competente, la sospensione di tutta l’attività alberghiera sino alla rimozione delle carenze riscontrate e al cessato pericolo igienico sanitario. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragnatele, ragni vivi e unto in cucina: i Nas chiudono un albergo in provincia di Parma

ParmaToday è in caricamento