Minaccia la commessa con il coltello: colpo al panificio Giacomazzi

Martedì sera, intorno all'orario di chiusura, un malvivente è entrato nel locale di via Trento e ha intimato alla commessa di consegnargli l'incasso. Il bottino ammonta a circa 500 euro

La panetteria Giacomazzi in via Trento

Ha approfittato della fitta nebbia all'esterno del locale e dell'orario di chiusura, il malvivente che nella serata di martedì, intorno alle 19,30, è entrato nel panificio Giacomazzi. Secondo quanto riferisce la Gazzetta di Parma, con un coltello ha minacciato la commessa e le ha che intimato di consegnargli l'incasso. Bottino: 500 euro. Poi l'ha rinchiusa nel retro del negozio ed è uscito facendo perdere le proprie tracce. La commessa ha dichiarato che era un uomo dal chiaro accento italiano e senza particolari inflessioni dialettali. Complice la fitta nebbia, nessuno dei commercianti vicini si è accorto di nulla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

Torna su
ParmaToday è in caricamento