Simulano incidente: 'ripuliscono' il furgone pieno di sigarette

Stamattina alle 9 alcune persone hanno finto di avere un incidente per rapinare il furgone di un tabaccaio che si stava recando al deposito: 20 mila euro il bottino del colpo

Hanno simulato un incidente con cui hanno bloccato il furgone e poi, una volta minacciato l'autista, hanno razziato le sigarette che aveva bordo per un bottino circa 20 mila euro. E' quanto avvenuto questa mattina a Parma, attorno alle 9, ai danni di un tabaccaio della zona che, dalla sede del monopolio, stava portando il rifornimento settimanale nel proprio esercizio commerciale. A pochi metri dal deposito, il mezzo è stato però bloccato da un'auto da cui sono scesi i rapinatori che ripulito il mezzo dal carico per poi fuggire. Su quanto successo ora indagano carabinieri e polizia.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento