menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentata rapina al Mercante in Fiera: arrestato il 5° complice di 32 anni

Tentata rapina del 4 marzo: i Carabinieri di Parma, con il supporto di quelli di Trento, hanno arrestato un 32enne di Verona, il quinto complice di etnia Sinti

Si era dato alla fuga per i campi, riuscendo a sfuggire all’arresto, dopo che i Carabinieri avevano bloccato i suoi complici sull’A14, in loc. “Bevano” nel comune di Bertinoro (FC), mentre studiavano i movimenti di una coppia interessata alla compravendita di orologi di valore. La banda, composta da appartenenti ai “Sinti”, aveva individuato e pedinato le potenziali vittime, lo scorso 4 marzo 2014, dalla manifestazione denominata “Mercante in Fiera” di Parma fino alla Romagna attendendo il momento propizio per entrare in azione.

Il gruppo criminale aveva quindi approfittato di una breve sosta fatta dai coniugi all’autogrill per forare una delle gomme dell’autovettura costringendoli, poco dopo la ripresa del viaggio, ad una sosta improvvisa durante la quale avevano circondato l’autovettura fermatasi sulla corsia di emergenza nel tentativo di asportare gli oggetti preziosi acquistati dagli occupanti. Il piano, articolato e ben congegnato, è stato interrotto dall’arrivo dei militari del Nucleo Investigativo di Parma che, a loro volta, stavano pedinando con discrezione i malviventi precedentemente individuati nell’area della fiera.

Grazie all’immediato intervento dei Carabinieri quattro persone erano state tratte in arresto, in flagranza di reato, per tentata rapina aggravata in concorso, mentre il quinto componente della banda era riuscito a scappare allontanandosi, a piedi, nei campi limitrofi. Con il fondamentale contributo dei militari di Trento, che hanno recentemente concluso un’attività d’indagine con l’arresto 13 “Sinti” accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti e rapine, è stato possibile identificare ed individuare l’odierno arrestato, M.G., 32enne residente a Verona, pregiudicato per reati contro il patrimonio, anch’egli appartenente alla medesima etnia, a carico del quale veniva richiesta ed ottenuta, per il tramite della Procura della Repubblica di Forlì, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita a Verona da personale dei Nuclei Investigativi di Parma e Trento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento