menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Largo 8 Marzo

Largo 8 Marzo

Largo 8 Marzo, entra in panetteria con un coltello: messo in fuga

E' accaduto intorno alle 10,30 quando un malvivente a volto coperto ha tentato di rapinare il "Dolcesalato", minacciando il nipote del titolare con una lama. Provvidenziale l'arrivo del fratello

"Da 14 anni ho il negozio qui e una zona tranquilla come questa a Parma non c'è". Con queste parole e tanta incredulità Pier Luigi Spaggiari ci racconta l'accaduto di poche ore fa, quando un malvivente ha tentato di rapinare la sua panetteria in largo 8 Marzo nel quartiere Montanara.
"Intorno alle 10,30 - ci dice il titolare - un uomo è entrato nel negozio completamente coperto, si vedevano solo gli occhi. Ha tirato fuori un coltello e ha minacciato mio nipote dicendogli di tirare fuori i soldi".

Il rapinatore ha agito forse sapendo che in quel momento c'era una sola persona nella panetteria e che il titolare si era allontanato, anche perchè non c'era il solito furgoncino parcheggiato.

Vistosi minacciato anche il nipote di Spaggiari ha preso un coltello che aveva dietro al bancone e lo ha mostrato al malvivente. Perentorio è stato l'arrivo di suo fratello (altro nipote del titolare) che, sorprendendo il malvivente, lo ha scaraventato fuori dal negozio. L'uomo è fuggito a piedi e poco dopo sono arrivati i carabinieri che hanno subito notato la bicicletta lasciata dal balordo. Potrebbe essere utile per risalire alla sua identità.

E' il secondo tentativo di rapina a mano armata nel quartiere che segue di pochi giorni quello ai danni di un negozio di intimo in via Raffaello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 5 morti e 52 nuovi casi

  • Cronaca

    Coronavirus. Nessuna zona "rosso scuro" per l'Emilia-Romagna

  • Sport

    Dal lockdown non sai più vincere: Parma, che ti è successo?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento