Colpi alle sale slot, in manette rapinatore 24enne: incastrato dalla mazzetta di banconote 'civetta'

Un giovane è stato arrestato per la rapina alla sala scommesse di via Spezia dell'11 febbraio ma potrebbe essere l'autore anche delle altre rapine, avvenute con le stesse modalità: la Squadra Mobile aveva inserito banconote fotocopiate in cassa

La tecnica è quella che gli investigatori della sezione Antirapine avevano già utilizzato, in passato, per identificare i responsabili di alcune rapine in banca. Una mazzetta di banconote 'civetta' viene inserita all'interno del mazzo di banconote in uso ad una persona a rischio rapina: lo scopo è di individuare, tramite le banconote fotocopiate in precedenza, l'autore materiale di una rapina. Dopo il susseguirsi di colpi e di rapina ai danni di sale slot e sale scommesse a Parma, più di dieci negli ultmi mesi, i poliziotti della Squadra Mobile hanno deciso di provare questa tecnica. Gli agenti, dopo le varie rapine ai danni di sala slot avvenute a Parma, da via Spezia a viale Osacca, tutte con le stesse modalità, hanno deciso di provare questa tecnica e sono riusciti ad arrestare un 24enne, trovato in possesso di alcune banconote 'civetta'.

arresto-rapinatore-sala-slot-3-2

Le banconote 'civetta'

I poliziotti, in intesa con i proprietari della sala scommesse di via Spezia, hanno deciso di inserire alcune banconote, fotocopiate e custodite all'interno della cassa: nel caso il rapinatore avesse colpito di nuovo si sarebbe portato via anche quelle banconote. La sera di domenica 11 febbraio alle ore 20 mentre un dipendente stava uscendo dalla sala scommesse di via Spezia è stato avvicinato da un uomo armato di roncola e con il volto coperto che lo ha costretto a rientrare per farsi consegnare i soldi: il dipendente, dopo essere stato minacciato, è entrato ed ha consegnato 561 euro al rapinatore: tra questi c'erano anche i 300 euro 'civetta'. La modalità della rapina è la stessa degli altri colpi: il rapinatore, quasi sempre solitario, si presentava armato di una pistola o di un grosso coltello e minacciava i dipendenti per farsi dare i soldi. 

Video - Rapina in via Spezia: minaccia il dipendente della sala slot con una roncola

Fermato al Night con le banconote 'truccate' 

Dopo l'episodio di domenica 11 febbraio i poliziotti, che aveva già stretto il cerchio delle indagini hanno iniziato a controllare alcuni locali notturni: alla mezzanotte dello stesso giorno gli agenti hanno fermato e perquisito un 24enne che si stava recando presso un Night: l'uomo è stato trovato in possesso di 330 euro in banconote di vario taglio: tra queste c'erano anche 5 banconote da 20 euro con lo stesso numero di serie di quelle fotocopiate presso la Squadra Mobile: sono le banconote civetta rubate dalla sala scommesse di via Spezia. Il giovane 24enne, identificato in P.P. è stato accompagnato in Questura per essere fotosegnalato: indossava le stesse scarpe e gli stessi pantaloni dell'autore della rapina alla sala scommesse. Il giovane è stato accompagnato nel carcere di Parma: è in stato di fermo come indiziato di delitto con l'accusa di rapina pluriaggravata. Le indagini sono in corso per  verificare se il 24enne sia l'autore anche di altre rapine, effettuate a Parma ai danni di sala slot, con le stesse modalità di quella dell'11 febbraio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Blitz in casa di un commerciante 46enne: in cantina 23 chili di hashish nascosti tra le bottiglie di vino

Torna su
ParmaToday è in caricamento